Blitz della Finanza contro l'abusivismo, sequestrati 1.000 vestiti e scarpe contraffatti: 7 denunce

Un giovane è stato fermato in stazione a Parma con un borsone pieno di vestiti con marchi falsi, mentre a Salsomaggiore un truffatore vendeva i vesiti contraffatti tramite un profilo Facebook fittizio

I controlli della Guardia di Finanza finalizzati al contrasto dell'abusivismo commerciale, tra Parma e i Comuni della provincia, si sono intensificati a partire dall'inizio del 2018. Nei giorni scorsi i finanzieri hanno effettuato alcuni interventi, che hanno portato in totale al sequestro di 1.000 capi di abbigliamento contraffatti e alla denuncia di sette persone per contraffazione e ricettazione. In particolare i militari, durante un'attività di controllo nei pressi della stazione ferroviaria hanno visto e fermato un giovane che aveva con sè un grosso borsone: l'uomo è scappato alla vista dei finanzieri. Dopo averlo bloccato lo hanno perquisito e il controllo si è esteso all'abitazione: all'interno c'erano decine di valigie e borsoni con centinaia di capi di abbigliamento contraffatti. A Salsomaggiore Terme i finanzieri di Fidenza hanno identificato un giovane che vendeva i vestiti contraffatti anche tramite Facebook, utilizzando un account fittizio. Le Fiamme Gialle sono risaliti all'identità di chi aveva creato la pagina ed hanno perquisito l'auto e l'abitazione del truffatore, trovando numerosi vestiti con marchi contraffatti, pronti per essere venduti nel loro packaging. Gli articoli sequestrati sono vestiti, scarpe ed accessori contraffatti delle più note griffe della moda italiana ed internazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos in A1, frontale da due camion: due feriti, code di 9 chilometri, autostrada riaperta

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento