"Fari puntati sulla strada per dissuadere gli spacciatori"

E' la proposta dei residenti di viale Vittoria dopo il nostro servizio sulle modalità dello spaccio

“Di giorno o di sera, la situazione non cambia. Viale Vittoria è diventata uno schifo”. E ancora: “Ma cosa devono fare di più? Ti accompagnano sotto casa, manca solo che ti aprano la porta”. Questi sono solo alcuni dei pareri dei residenti che da anni popolano Viale Vittoria, nuova frontiera dello spaccio parmigiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esausti per una situazione che pare peggiorare di giorno in giorno, chi abita da quelle parti fatica a vedere il peggioramento in pochissimi mesi di uno dei quartieri più tranquilli e ora popolati dai ‘galoppini’ della droga. “Non è che ho paura per i miei figli - dice un signore - perché non sono violenti meno male, individuano le loro prede e i possibili compratori e poi parlano direttamente con loro se hanno un cenno di intesa, se gli altri gli fanno capire di essere interessati, altrimenti non ti fanno niente, vanno per la loro strada. Ma onestamente è brutto vedere queste squadre d’assalto, perché nessuno fa niente”. Il parere dei residenti non trova ascolto, per ora, anche perché la situazione peggiora di giorno in giorno, se guardiamo le squadre di spacciatori che popolano viale Vittoria, che si fanno sempre più numerose e che popolano Viale Vittoria da quando è buio. “Non solo quando è buio – dice una signora – anche alla luce del sole, spacciano e inseguono la gente con la bici”. “Provate a passare quando i ragazzi escono dalle scuole: fanno avanti e indietro con la bici”. Certo, il buio aiuta e la situazione si fa sempre peggiore, adesso che le giornate si accorciano e la sera scende prima. Ma i residenti hanno in mente qualcosa per debellare una situazione che, senza l’aiuto delle istituzioni, non cambierà mai, nonostante Carabinieri e Polizia stiano lavorando per cambiare le cose. “Bisogna illuminare la zona, tutti i residenti dovrebbero munire i loro condomini di lampioni o fari proiettati sulla strada. Altrimenti aumentare la vigilanza. Ma siccome non hanno voglia, adoperiamoci noi perché così non si può andare avanti. Con la luce gli spacciatori non avrebbero tanta possibilità di muoversi”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento