Sicurezza: la polizia Locale passa al setaccio il quartiere Oltretorrente

Scatta l'operazione 'Vicinanza ai quartieri' tra controlli alle attività commerciali e per le violazioni del Regolamento di Polizia Urbana

Venti pattuglie, 46 agenti e 7 ufficiali della Polizia Locale sono stati coinvolti, insieme, in Oltretorrente. Un'operazione promossa dalle pattuglie del  Corpo della Polizia Locale che ha incluso vigilanza stradale, prossimità, controlli regolarità abitativa e anagrafica, una capillare attività di contatto con i commercianti contrasto a condotte contrarie al decoro urbano e controlli di veicoli abbandonati. Partite dalla Centrale Operativa di Via Del Taglio, le auto bianche e blu, hanno perlustrato a pettine il centro storico dell'Oltretorrente  con 9 punti di controllo dinamici e 12 servizi appiedati con copertura di tutte le strade dell’ Oltretorrente e della zona monumentale. 

"Con le stesse modalità con cui vengono condotte diffusamente sul territorio, sono state concentrate, in uno spazio e in un tempo preciso, le attività di controllo, evidenziando anche, come, con numeri adeguati, la Polizia Locale e il Comune possano dare risposte efficaci" sintetizza il Comandante Roberto Riva Cambrino.  

Oltretorrente passato al setaccio, ma anche forze dell'ordine in ascolto. "Pur mantenendo la risposta verso le emergenze, la Polizia Municipale porterà questo tipo di intervento ogni 15 giorni in un nuovo quartiere. Lo scopo è quello di dare una risposta ad una sensazione di abbandono che la città a volte esprime, ma anche quello di un'analisi operativa. Gli agenti con un'attività a tappeto elaborano anche una sorta di fotografia complessiva della zona, grazie alla quale potremo tarare la programmazione degli interventi, le richieste della cittadinanza, la valutazione delle criticità".

“Vicinanza alla gente, attenzione, prossimità e protezione. Queste sono per noi le parole d’ordine della nostra Polizia Locale, ogni giorno per le strade a garantire sicurezza e tranquillità". Commenta l'Assessore alla Sicurezza del Comune di Parma Cristiano Casa: "L’operazione che si è svolta è soltanto la prima di numerose attività che interesseranno tutti i quartieri. Noi, come sempre, facciamo la nostra parte con grande attenzione e serietà. Ma non rinunciamo a chiedere due cose semplici a chi ci governa a Roma: un aumento delle forze dell’ordine nelle nostre città e pene certe. Se lo Stato collaborasse di più con i Comuni, oggi le nostre attività, insieme a quelle delle forze dell’ordine, avrebbero ancora più efficacia. Noi andiamo avanti, ma chiediamo al governo di fare altrettanto”.

Imponenti i riscontri dell'operazione: 109 i veicoli controllati, 47 le infrazioni accertate, 2 i veicoli rimossi abbandonati sul territorio e 105 persone identificate e controllate. Sono state inoltre contestate 6 infrazioni per violazioni al Regolamento di Polizia Urbana, già peraltro, nella fattispecie ripetutamente segnalate. In un esercizio commerciale è stata sequestrata, con l’ausilio dei tecnici del servizio veterinario dell’ASL di Parma, merce congelata priva di etichettature e in cattivo stato di conservazione.  Le pattuglie sono intervenute anche in corrispondenza della chiesa della Santissima Annunziata per un diverbio sulla proprietà di una bicicletta, che si è concluso con la riconsegna al corretto proprietario, dopo le opportune verifiche di legge.

"E' stato raggiunto anche un bel risultato in merito al lavoro "di squadra" del Corpo" conclude il Comandante Riva Cambrino  "le varie specialità operative hanno lavorato in sinergia e sintonia con esito positivo. La centrale operativa e gli ufficiali sul campo hanno diretto l'attività con grande misura e professionalità gestendo anche le emergenze che si sono presentate ".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: si cercano le persone a contatto con l'uomo di Lesignano la sera del ballo a Codogno

Torna su
ParmaToday è in caricamento