Il successo di Cibus Connect: 900 marchi e 700 espositori

Per la prima volta, all’interno dell’area Lounge ICE sono state ospitate 9 Startup in rappresentanza delle principali innovazioni

È stata inaugurata il 10 aprile, alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole Centinaio, la seconda edizione di CIBUS CONNECT, in programma a Parma il 10-11 aprile 2019. Il taglio del nastro è stato preceduto da un Convegno in cui è stato presentato lo studio di settore realizzato da Federalimentare in collaborazione con ISMEA sui "Fattori Competitivi dell'Agroalimentare Italiano". L'evento, oltre a costituire una significativa occasione per illustrare le attività svolte da ICE-Agenzia nell'ambito del Piano Sud, ha visto la partecipazione del Presidente dell’ICE-Agenzia Carlo Ferro ad una tavola rotonda insieme al Presidente di Fiere di Parma Gian Domenico Auricchio ed altre autorità e illustri ospiti. I numeri: 900 i marchi presenti, 700 espositori, 10mila operatori e buyer, di cui 3.000 dall'estero, 500 nuovi prodotti in esposizioni. 

Per l’occasione è stata rinnovata la collaborazione tra ICE Agenzia e Fiere di Parma, finalizzata al rafforzamento dell’Hosted Buyers Program che supporta i buyers nella definizione degli incontri e delle visite guidate nelle aziende del food&beverage italiane. L’attività di incoming organizzata da ICE, ha visto il reperimento di 140 operatori commerciali  tra buyer, retailer e importatori provenienti da 18 Paesi, con una significativa presenza di operatori statunitensi e cinesi. Tra questi figurano buyer di alto profilo della Grande Distribuzione Organizzata di diversi Paesi ed insegne: AUSTRALIA (Coles); BULGARIA (Maxima Bulgaria); CINA (Guangzhou Lotus Supermarket Chain Store Co., Ltd, Hema, Renrenle Commercial Group Co., FRANCIA (ITM Alimentaire International); HONG KONG (Prize Mart); INDONESIA (Pt. Supra Boga Lestari); MESSICO (HEB Mexico); THAILANDIA (Villa market); USA (HEB, Rouses, Wakefern, Inserra Supermarkets); VIETNAM (Central Group Vietnam, Vincommerce), AZERBAIJAN (ANC Group Holding, Port Baku Bazar).

Le delegazioni estere invitate hanno avuto la possibilità di incontrare le aziende espositrici per avviare o sviluppare rapporti commerciali, sia effettuando visite libere agli stand che organizzando incontri autonomi mediante una piattaforma di business matching che consente di selezionare - in modo del tutto autonomo e secondo le proprie esigenze di ricerca - le aziende espositrici di interesse. Sarà anche disponibile un punto servizi ICE - Agenzia situato all’interno della International Buyers’ Lounge del Padiglione n. 5 dove erano disponibili Trade Analyst da diversi Paesi che si sono alteranti presso il “Desk mercati esteri” allo scopo di fornire informazioni. Per la prima volta, all’interno dell’area Lounge ICE sono state ospitate 9 Startup in rappresentanza delle principali innovazioni nell’ambito della produzione, tracciabilità e commerciabilità dei prodotti. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Massacrata e minacciata per anni dal mio ex: adesso ho paura ad uscire di casa"

  • Cronaca

    Raid al parco Ducale, trovata e sequestrata droga: denunciati due pusher

  • Politica

    Pizzarotti: "Ecco perchè non farò un selfie con Greta Thunberg"

  • Attualità

    Tagli alle pensioni di 28mila parmensi. Cisl: “Colpa della finanziaria”

I più letti della settimana

  • Tigotà apre a Parma lo store più grande della città

  • Bimba di 10 mesi muore nel sonno a Colorno: abitazione sotto sequestro

  • Poste non paga gli interessi di un buono di 34 anni fa: nonna e nipote risarciti

  • Lascia il figlio di 3 anni solo in casa per andare a firmare in Caserma, lui scappa in strada: 42enne denunciato

  • Primo prelievo multi organo a cuore fermo: lavoro di squadra tra Parma, Reggio e Modena

  • Tagli all'accoglienza: 21 euro a migrante ma Parma se ne frega e prepara mille posti

Torna su
ParmaToday è in caricamento