Iren: cresce nell'ambiente e acquista Territorio e Risorse

La società ha realizzato e gestisce un impianto di compostaggio e di digestione aerobica nel Comune di Santhi

Si rende noto che in data odierna il Gruppo Iren ha siglato un contratto preliminare con la società EntsorgaFin S.p.a. finalizzato
all’acquisto del 100% del capitale sociale di Territorio e Risorse S.r.l., società che ha realizzato e gestisce un impianto di compostaggio e di digestione aerobica nel Comune di Santhià, in provincia di Vercelli.

L’impianto è attualmente autorizzato per il trattamento di rifiuti fino a 36.000 tonnellate annue di cui 26.000 tonnellate di FORSU e 10.000 di rifiuti vegetali. Territorio e Risorse S.r.l. è titolare dell’autorizzazione all’ampliamento dell’impianto esistente che
prevede un aumento della potenzialità di trattamento a 50.000 tonnellate annue di cui 40.000 tonnellate di FORSU e 10.000 tonnellate di rifiuti vegetali.

Il corrispettivo totale dell’operazione sarà di circa 6,5 milioni di euro ivi incluso il debito e l’operazione è sottoposta a talune condizioni sospensive. L’ampliamento comporterà un investimento aggiuntivo di ca 10 milioni di euro e consentirà
all’impianto di raggiungere un EBITDA di ca 2,5 milioni di euro (a partire dai circa 0,65 milioni di euro attuali) con una produzione di ca 2,6 milioni di mc di biometano. 

“L’iniziativa industriale di acquisizione di Territorio e Risorse – ha dichiarato Renato Boero, Presidente del Gruppo IREN - si inserisce nel quadro delle scelte strategiche di valorizzazione e recupero della componente umida del rifiuto (la FORSU) con
produzione di biometano in Piemonte, in continuità con analoghi investimenti in corso di realizzazione ed autorizzazione nei territori di riferimento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’operazione di acquisizione di TR si inquadra in un disegno di integrazione verticale dell’attuale attività del Gruppo Iren nel campo del recupero della frazione organica proveniente da raccolta differenziata domestica in modo compatibile con il fabbisogno impiantistico del Gruppo previsto all’interno del vigente Piano Industriale Iren 2019 – 2023” ha aggiunto Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato del Gruppo IREN.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento