Macello Sassi: oggi nuovo sciopero e presidio per il pagamento degli stipendi

Flai Cgil: "Occorre trovare una soluzione organizzativa condivisa, il committente ha una precisa responsabilità sociale"

Continua la mobilitazione dei lavoratori del Macello Sassi che anche oggi martedì 24 luglio sono in sciopero ed in presidio davanti ai cancelli dell'azienda: la loro richiesta è il pagamento degli stipendi, che devono ancora essere versati ai lavoratori. 

"A causa del perdurare delle difficoltà a trovare soluzioni ai problemi del macello Sassi - scrive la Flai Cgil - dovuti ad una organizzazione del lavoro basata, nel ciclo produttivo, su un sistema di appalti e sub appalti che recentemente ha comportatto anche l’intervento della magistratura e che, nello specifico, ha creato i presupposti per la mancata consegna delle buste paga e del saldo della mensilità di giugno dei dipendenti della Carne Time S.r.l.s., la Flai Cgil, insieme ai lavoratori coinvolti ha deciso di indire per oggi un nuovo sciopero.

Al di là all’aspetto economico, non irrilevente  per chi vive del proprio stipendio, ciò che non è più accettabile risulta proprio il sistema organizzativo, che vede continui passaggi di lavoratori da una cooperativa ad un’altra, ogni volta senza certezze occupazionali e con peggioramenti normativi ed economici. A ciò si aggiunge la difficoltà recuperare le proprie competenze, ciò che ha appunto comportato il recente intervento della magistratura.

Alla luce del disinteresse dimostrato dal committente che, anche di fronte allo sciopero di ieri,  non ha ritenuto opportuno convocare le rappresentanze sindacali per trovare delle soluzioni effettive ai problemi posti, sentiti i lavoratori si è proclamata anche per la giornata di oggi, martedì 24 luglio, 8 ore di sciopero con presidio davanti alla sede aziendale, con la presenza del segretario regionale FLAI CGIL, Umberto Franciosi.

Anche le maestranze della ditta Sassi Spa e delle altre Cooperative che lavorano nel cantiere sono state invitate a partecipare e sostenere le azioni di lotta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento