Prosciutto di Parma, gli Stati Uniti diventano il primo mercato estero

Nel 2010 venduti negli States 450mila prosciutti con un incremento rispetto all'anno precedente del 17% e per un valore di 40 milioni di euro. Il mercato americano, con questo risultato, supera quello francese

Il 2010 è stato l’anno dei record per il Prosciutto di Parma sul mercato nordamericano. I pezzi venduti negli Stati Uniti hanno raggiunto le 450.000 unita’, per un valore di quasi 40 milioni di euro, segnando un incremento rispetto all’anno precedente del 17%, pari a circa 65.000 prosciutti. Grazie a questo risultato – spiega il Consorzio gli Usa scavalcano la Francia e diventano il primo mercato per l’export del Prosciutto di Parma. Benissimo anche il Canada, dove le aziende del Consorzio registrano un aumento del 42%, per un totale di quasi 60.000 prosciutti esportati e un valore di circa 4 milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Spettacoli teatrali, arte e mercatini...di Natale: week end ricchissimo

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento