A Musica in Castello 2019 Vittorio De Scalzi in concerto

Un brano, Quella carezza della sera ed è subito emozione e grande storia della musica. Uno dei fuoriclasse della canzone italiana, Vittorio De Scalzi, fondatore del gruppo musicale rock progressivo New Trolls, arriva sul palcoscenico prestigioso della rassegna culturale Musica in Castello giovedì 11 luglio a Fidenza, alle 21.30, in un viaggio tra le note e le parole che spazia da Fabrizio De' Andrè ai New Trolls.

Titolo dell'evento - concerto, da non perdere, è proprio una canzone di Faber, Il Suonatore Jones che De Scalzi - cantante, polistrumentista e compositore italiano - interpreta con il polistrumentista Edmondo Romano.

L'iniziativa ad ingresso libero è organizzata da Piccola Orchestra Italiana con la preziosa collaborazione ed il contributo del Comune di Fidenza.

Nel 1967, con i New Trolls (componenti del complesso oltre a De Scalzi sono Nico Di Palo, Gianni Belleno, Giorgio D'Adamo, Mauro Chiarugi) ha aperto i concerti della tournée italiana dei The Rolling Stones e ha suonato in jam session con musicisti come Stevie Wonder.

Contemporaneamente De Scalzi si è impegnato nel lavoro di ricerca sulla musica tradizionale genovese, scrivendo in quegli anni canzoni dialettali parte del patrimonio culturale della sua città.

Vittorio De Scalzi ha composto anche canzoni per Mina e per Ornella Vanoni. Tra i brani scritti per altri interpreti, quelli contenuti nell'album Tutti i brividi del mondo di Anna Oxa.

In qualità di tastierista e cantante dei New Trolls, ha partecipato a sette edizioni del Festival di Sanremo. Nell'edizione del 1996 la band partecipa in coppia con Umberto Bindi interpretando la canzone Letti, di cui quest'ultimo è autore con Renato Zero.

Il Suonatore Jones nacque come tour incentrato sulle collaborazioni di De Scalzi con l'amico e collega conterraneo Fabrizio De André, con la riproposta dell'album Senza orario senza bandiera, scritto con De André e Riccardo Mannerini, più altri brani dei New Trolls e alcuni brani originali dello stesso De André.

La raccolta fondi di Musica in Castello 2019 è per Libera contro le mafie di Don Luigi Ciotti. Il pubblico che, liberamente, lo desidera può donare all'associazione di Don Ciotti.

In caso di maltempo: Teatro Magnani

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica di Enrico Grignaffini.

Sostengono e contribuiscono alla rassegna

Main Sponsor: Conad, Europool.

Sponsor: Synthesis, Pomì, Emc2, EmmeQu, centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazioni, Dulevo International, Aura, Proges, DataConSec, Studio Dott. Giovanni Tancredi, Birrificio Farnese, Rastelli Scavi, Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense.

Sponsor Tecnici: Cantine Bonelli, Ubik, Dragomanno, Len, Comeser, Dedeho, Xonne, GruppoInfor, Water Time, Ip4Work.

Progetto grafico: architetto Teresa Maria Gardoni

Proposte per vivere il territorio con promozioni offerte da: Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto; Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli per visite ai manieri con card; Bici Shop Salsomaggiore Terme per noleggio biciclette; Il Rigoletto, Verdi, Mezzadri, tre ristoranti della famiglia Mezzadri per pranzi e cene convenzionati; Centro Benessere Terme Berzieri di Salsomaggiore Terme per percorsi benessere; Spatium la Spa delle Terme di Tabiano; piscina Guatelli di Fidenza e piscina FontaBeach di Fontanellato per sport e relax.

 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
  • " da lennon a battisti .... & gli altri "

    • Gratis
    • 7 dicembre 2019
    • TEATRO CRYSTAL
  • Nek al Regio: verso il tutto esaurito

    • 11 dicembre 2019
    • Teatro Regio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento