Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense: dal 29 maggio le gustose novità per ripartire

Il gusto del rilancio dei fratelli Spigaroli

Come un genitore severo ma affettuoso, il Grande Fiume ha da sempre preparato alle situazioni più difficili chi sulle sue sponde vive e lavora. La familiarità con l’esigenza di fare fronte a momenti critici quali, ad esempio, le alluvioni, ha permesso alla famiglia Spigaroli di sviluppare il carattere necessario a guardare oltre il problema, traendo spunto dal danno per individuare una soluzione in grado, se possibile, di migliorare le condizioni di partenza.

Questi tre mesi di chiusura forzata sono dunque stati interpretati da Luciano e Massimo Spigaroli come un’occasione di riflessione per immaginare una ripartenza ora davvero imminente, quando non già in atto, favorita da un ambiente che, per la vastità degli spazi aperti in uno straordinario contesto naturale e opportunamente isolato, consente di pensare alla ripresa di attività come il noleggio delle biciclette e le visite guidate in azienda, alle cantine e al Museo del Culatello in una dimensione di assoluto relax.

Se, rinnovata ma fedele al suo format di “Local Food” basato sulla semplicità delle materie prime e del servizio in un ambiente che ricorda gli inizi del secolo scorso, l’Hosteria del Maiale si è di fatto rimessa in moto, ora tocca all’Antica Corte Pallavicina Relais di Polesine Parmense (PR) che, dal 29 maggio 2020, tornerà a stupire in totale sicurezza amici, clienti e buongustai appassionati della caratteristica filosofia della cucina Gastro fluviale.

Se certe cose non cambiano, la prima delle novità post-lockdown è invece incarnata dal BAR-SO, inedito ed esclusivo servizio di bar sotto le stelle circondato dalla colonna sonora della natura che, tutte le sere dalle 18:00 e tutti i weekend dal 29 maggio, arricchirà lo scenario enogastronomico di quello che fu un maniero dei Marchesi Pallavicino, oggi più che mai avamposto di una normalità eccezionale.
La forma completamente rivisitata del ristorante tradizionale di famiglia “Al Cavallino Bianco”, capitanato da Luciano con Benedetta e Antonia, è la seconda sorpresa in programma: accantonati gli sfiziosi orpelli, lo storico locale nato nel 1961 per volontà di papà Marcello, mamma Enrica e zia Emilia, diventa dal 30 maggio un vero e proprio “Laboratorio Enogastronomico”. Con i suoi grandi spazi aperti, il “Tipico di Casa Spigaroli”, sarà pronto ad accogliere chi desiderasse godere di un pranzo veloce, semplice e di qualità durante la settimana, mettendo in tavola piatti genuini e gourmet, servizio informale, atmosfera rilassata e prezzi adeguati a tutte le tasche.
Ancora, l’apprezzatissimo filone delle “Giornate a Tema” riprende subito con Ranando, per poi proseguire, come da tradizione, con 11 nuove proposte mensili.

Senza nulla togliere a quanto già elencato, il vero piatto forte della ripartenza è però “DEGUSTANDO (da Spigaroli)”, che ogni weekend permetterà ai cultori del gusto di casa di assaporare un menu completo a prezzo fisso servito a volontà, sia a pranzo che a cena. Prendendo spunto dall’inimitabile e vincente menu di November Porc, le proposte cambieranno ogni mese ma saranno sempre create utilizzando solo prodotti naturali dell’Azienda Agricola. Dai salumi alle verdure, fino alle paste e ai dolci, tutto sarà quindi della massima qualità connaturata al marchio “Spigaroli”, nel rispetto della sicurezza e della serenità necessaria a godere dei piaceri della tavola, garantite dall’ampiezza delle sale con giardino adiacente e dalla professionalità dello staff.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, che sia nel clima di semplicità dell’Hosteria del Maiale, nell’atmosfera di classe dell’Antica Corte Pallavicina Relais, o nel cuore dell’’esperienza gastronomica guidata del Cavallino Bianco, Luciano e Massimo Spigaroli non vedono l’ora di poter dire di nuovo “Buon appetito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento