"Fuori Orario", la musica di Novembre

Gli Après La Classe, i Ridillo, Nesli fenomeno hip hop, i mitici Funk Off, «OutOctoni», cene-incontri e la Festa delle Ecotecnologie di Jacopo Fo. Vari colori per la musica del circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia)prevista per il mese di Novembre

Con la patchanka degli Après La Classe, il pop-soul dei Ridillo, l'hip hop della rivelazione Nesli, il funk dei Funk Off, il rock delle tribute band e i generi vari degli emergenti gruppi parmigiano-reggiani della rassegna «OutOctoni», la musica ha tanti colori nel mese di novembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia).

Ogni venerdì e sabato, apertura alle 20 per gli aperitivi gratuiti fino alle 21 e inizio dei concerti alle 21.30, talvolta con video e spettacoli a tema. Ogni Mercoledì alle 20.30, a partire dal 3 Novembre, cene-incontri con ospiti illustri tra i quali Ferruccio Sansa, Antonio Massari, il loro libro «La colata» sulla cementificazione dell'Italia e la proiezione del documentario «Il suolo minacciato» in presenza del regista Nicola Dall'Olio: temi in linea col «decalogo ecosostenibile» del club di Taneto.

I concerti del Fuori Orario cominciano Venerdì 5 con i DiscoInferno, forti della nuova formazione e del nuovo spettacolo votato agli hit della discomusic anni '70-'80.

Sabato 6 l'energia e l'allegria sono gli ingredienti dello show dei salentini Après La Classe, con un mix di reggae, rock, ska, tango, musica tradizionale pugliese e balcanica, in una parola il loro recente album «Mammalitaliani», titolo anche del singolo che ha fatto ballare tutti e viene premiato al Mei come pezzo folk dell'estate 2010. Prodotto dalla Sunny Cola di Caparezza, il cd trova la sua massima espressione dal vivo e gli Après La Classe sono stati invitati negli Usa (New York e Los Angeles) per partecipare a Hit Week di Mtv insieme ai Negrita, Elisa, Allevi, Ludovico Einaudi e Roy Paci.

Venerdì 12 è la serata di un doppio concerto rock: in apertura, per «OutOctoni», i Dharma, power trio reggiano trasformatosi nel quartetto vincitore della categoria Web al «Premio Augusto Daolio 2010» a Cavriago, e a seguire il «Tributo a Jimi Hendrix» dei Gipsy Experience con ospite l'affermata cantante blues e pittrice Stephanie Océan Ghizzoni. Questo omaggio a Hendrix è una novità assoluta per il Fuori Orario, che vuole ricordare il leggendario chitarrista a 40 anni dalla sua morte (18 settembre 1970). Il progetto Gipsy Experience è nato nel 2009 dalla passione dei musicisti Stefano Savazzi, Alessandro Mori, Chicco de Santis e Roberto Aldrigo.

Sabato 13 un altro doppio concerto: alle 21.30, per «OutOctoni», i Pharmacy e alle 22.30 il «Tributo a Vasco Rossi» degli Asilo Republic, immancabili una volta al mese. Band garage-rock di Parma, i Pharmacy sono approdati alla finale provinciale di «Rock Targato Italia» nel 2006, quando si erano costituiti da un solo mese, e da allora propongono principalmente canzoni originali, con il nuovo demo «Rock'n'roll space trip», più qualche cover (Beatles, Who, Kinks) durante i live.

Venerdì 19 ancora due show: prima, per «OutOctoni», i parmigiani Crazy Bullets, cinque elementi con voce femminile che si muovono tra funk, blues e pop alternando brani inediti ed evergreen della musica leggera italiana anni '60-'70; poi i celebri Ridillo, il gruppo che più ha contribuito alla nascita del funk-soul italiano. Formatisi tra Reggio e Mantova nel 1991, i Ridillo già nel '92 si sono imposti in Giappone e nel '94 hanno vinto il primo trofeo «Roxy Bar» su Videomusic con Red Ronnie. Poi, dal 1996 si sono succeduti i pregevoli album «Ridillo», «Ridillove», «Folk'n'Funk», «Weekend al Funkafé», «Soul assai brillante» e «Hello!», singoli di successo come «Mondonuovo», «Festa in 2», «Figli di una buona stella», «Mangio amore» e il tour con Gianni Morandi (2005), sempre con la stessa line up guidata da Bengi Benati.

Sabato 20 gli «OutOctoni» Heima, duo acustico di Parma fondato da Christian Boragine e Lisa Marchiani e ispirato dalla musica di Sigur Rós, Radiohead, Damien Rice, Tori Amos e Yann Tiersen, introducono l'attesissimo concerto di Nesli, nuovo fenomeno dell'hip hop (nonché fratello di Fabri Fibra) che sta spopolando con il singolo «L'amore è qui» e l'omonimo cd di inediti, freschissimo di uscita, prodotto con la collaborazione di Matteo Cantaluppi e Filippo Fornaciari ed entrato subito nelle posizioni alte delle classifiche di vendita. Il Fuori Orario è la terza data del tour di Nesli, che per la prima volta si fa accompagnare da una band composta da Marco Greganti (chitarre), Cantaluppi (tastiere) e Fornaciari (deejay e campionatori). «È un inno alla vita, all'amore per la vita, undici poesie che raccontano quello che non si vede, che sfugge ma che circonda e riempie questo vuoto, che descrivono quella sensazione che toglie il fiato, di fronte alla bellezza, all'emozione»: così è descritto l'album «L'amore è qui» da Nesli, rapper dal 1999 con uno stile simile a quello di Fibra, fatto di intrecci lirici e metrici, ma con un flow più scandito e riflessivo.

Venerdì 26 la qualità resta elevata con i Funk Off, la migliore marchin' band italiana, l'ultima grande scoperta di «Umbria Jazz», uno scatenatissimo gruppo di quindici elementi che rilegge e ammoderna la lezione di New Orleans e delle bande folkloristiche italiane in nome di George Clinton, Maceo Parker, James Brown, ma anche di Frank Zappa o delle nuove tendenze hip hop e jungle, unendo alla musica il movimento e la coreografia. Un progetto in cui l'energia potente si fonde con la musica che diventa da ascoltare e da vedere, tra funky, soul, jazz, latin e rock. Il leader Dario Cecchini compone e arrangia tutte le musiche di questa band, che è stata voluta nel 2003 al trentennale di «Umbria Jazz», prima per le strade di Perugia e poi sul palco con un entusiasta James Brown: i Funk Off sono tornati al festival umbro nel 2004, 2005, 2006 e 2007.

Sabato 27 il mese viene suggellato dal «Tributo ai Queen» della MerQury Band, con il cantante sosia di Freddie Mercury.
Al Fuori Orario spiccano anche le cene-incontri, contrassegnate da famosi ospiti nei mercoledì di novembre alle 20.30: il 3 i citati Ferruccio Sansa e Antonio Massari con «La colata»; il 10, in diretta da Alcatraz via web e anche via tv, la «Festa delle Ecotecnologie - Dacci idee e partecipa!» a cura di Jacopo Fo, con la conduzione di Freak Antoni e l'adesione di noti personaggi come Vinicio Capossela e Paolo Nori; il 17 Marco Boschini (assessore di Colorno) e Domenico Finiguerra (sindaco di un Comune milanese), artefici dei progetti a costo zero dell'Associazione dei Comuni Virtuosi; il 24 Giuseppe Ayala, già magistrato del pool antimafia, con il suo nuovo libro «Chi ha paura muore ogni giorno. I miei anni con Falcone e Borsellino».
Ogni venerdì e sabato, poi, i dj animano da mezzanotte le tre aree del Fuori Orario (treni, stazione e binari): si alternano Pipitone, Tano, Robby, Puccione e vari guest.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Senza patente distrugge tre auto e provoca un incendio, poi scappa: fermato giovane di Parma

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

Torna su
ParmaToday è in caricamento