Da giovedì 4 giugno al via il format "Favole al Museo Cinese" sul web

Un’antica tradizione, rilanciata in questo periodo in cui i laboratori per i bambini sono sospesi: quattro appuntamenti per il mese di giugno, ogni giovedì

Riaperto una decina di giorni fa tra i primi in città, il Museo d’Arte Cinese di Parma è una fucina di idee e iniziative, sempre attento al suo pubblico più giovane. Se al momento non è possibile ripartire con i tanto amati laboratori per bambini, l’urgenza di regalare loro valori ed emozioni, non si è fermata. Per il mese di giugno, a ridosso del termine della scuola che impegna con lezioni a distanza, è in programma la rassegna on-line “Favole al Museo Cinese”. “In un momento di entusiasmo per la riapertura – conferma Chiara Allegri, responsabile eventi e marketing del Museo-, non possiamo dimenticarci del periodo psicologicamente difficile che i bambini, nostro pubblico attento ed esigente, hanno attraversato. Per questo, pur essendo già pronti ad ospitarli, vogliamo regalare loro favole che sono parte della grande cultura cinese, ma sconosciute ai bimbi italiani.”

Una rassegna di favole disponibile sulla pagina Facebook del Museo: quattro appuntamenti ogni giovedì del mese, dove si presenteranno ai piccoli favole che narrano di grandi personaggi cinesi che, grazie alle loro virtù e alla loro saggezza, possono indicare con l’esempio la migliore via per vivere onestamente e in serenità. I bambini potranno così cogliere le differenze rispetto al nostro mondo. Ma il format non dimentica il pubblico adulto, spiegando lo scenario storico che delinea la collezione museale, i cui pezzi provengono dalle zone in cui hanno operato i missionari Saveriani: Cina, Africa sub sahariana, Giappone, Amazzonia, America.

Si partirà il 4 giugno con “Yang Xiang contro la tigre”, a seguire l’11 “Cheng Gong il maestro pastore”, il 18 “L'idea geniale di Yen Puo” e infine il 25 “Sima Guang maestro di calma”. E in questa fase il museo si è arricchito di un nuovo strumento per la trasmissione del sapere: ai visitatori verrà infatti offerta la possibilità di intraprendere un viaggio tra le collezioni, mediante l’impiego dell’app MuseOn. Facilmente scaricabile sul proprio dispositivo (smartphone o tablet) una volta arrivati al museo, funziona comodamente senza l’utilizzo del wi-fi, e permetterà di vivere una visita guidata personalizzata, tra schede didattiche, audio e video, per favorire l’incontro tra il visitatore e le molteplici culture del mondo che il Museo ospita, permettendo inoltre di rimanere aggiornati sulle iniziative future. Le visite guidate sono riprese, in sicurezza e per piccoli gruppi di massimo sei persone (costo di 5 euro a persona), previa prenotazione a info@museocineseparma.org o contattando il numero 0521 257337.

Per informazioni:

Museo d’Arte Cinese ed Etnografico, viale San Martino, 8 – 43123 Parma

Tel: 0521 257337

Sito web: www.museocineseparma.org

E-mail: info@museocineseparma.org

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orari: da martedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. La domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19. Chiuso il lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento