"L'educazione sentimentale di Capuccetto Rosso" al Teatro Europa

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 27/01/2017 al 29/01/2017
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

È ispirato alla ricerca della felicità e del senso della vita “L’Educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso” di Sabina Borelli e Paolo Ferrari un progetto prodotto da Mondo Bello ed Europa Teatri, uno spettacolo teatrale e videoinstallazione multistrato di Sabina Borelli e Paolo Ferrari, riscrittura drammaturgica Sabina Borelli, con Sabina Borelli, Loredana Scianna, Sandra Soncini, Giorgia Valeri, visual art e sound design C999, regia Sabina Borelli e Paolo Ferrari, in prima nazionale ad Europa Teatri (via Oradour 14) venerdì 27 e sabato 28 gennaio (ore 20,21,22) mentre domenica 29 gennaio dalle 16 alle 18 è aperta la videoinstallazione.

La scena è un unicum dove gli attori animano, alcuni spettatori vivono e altri assistono dove e nel tempo che ognuno determina per sé. Le parole da cui lo spettacolo trae energia sono un intreccio di La ballata di Cappuccetto Rosso di Federico Garcia Lorca, Favola d'amore di Herman Hesse e Il cantico dei cantici di Salomone terzo re d'Israele. Una riscrittura drammaturgica a tre dimensioni sopra tre livelli dell'amore: in un percorso fisico, mentale e sensoriale, lo spettatore verrà calato nella narrazione fiabesca, poi mistica, poi “pagana” che è l'educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso.

Lo svelarsi dell'incontro coi sensi, dalla dolcezza alla sensualità fino alla trascendenza, ammantato dall'infinito senso circolare che è la complementarietà degli opposti.

Al centro della scena è situata una grande video installazione multistrato, una sequenza di membrane che tracciano un cammino fisico che una parte degli spettatori ad ogni rappresentazione vivrà in prima persona in stato di privazione sensoriale (visiva ed auditiva) guidati dagli attori in scena. Un pubblico errante che avrà la possibilità di navigare l'ambiente a proprio piacimento, vivendo lo spettacolo secondo la propria prospettiva, divenendo parte stessa dell'installazione.

Una favola per aprire gli occhi ad occhi chiusi verso il senso della vita che è l'amore, conoscere fino in fondo la carne per imparare a lasciarla andare, luce e buio e così tutte le dicotomie dell'esperienza umana, un dramma della felicità che nasce tale proprio dal suo opposto.

Lo spettacolo è rivolto a 30 spettatori a rappresentazione. L'audio è stato registrato con un sistema di microfoni che produce un effetto sensoriale chiamato ASRM. Durante le rappresentazioni, saranno a disposizione del pubblico delle cuffie wireless per sentire lo spettacolo in un modo completamente immersivo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
  • " da lennon a battisti .... & gli altri "

    • Gratis
    • 7 dicembre 2019
    • TEATRO CRYSTAL
  • Nek al Regio: verso il tutto esaurito

    • 11 dicembre 2019
    • Teatro Regio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento