La lezione di Fabi al Regio: "Vince chi guarda al futuro"

Il cantautore: "Bisogna trovare la spinta per rialzarsi"

Rialzarsi, ricominciare e trovare la spinta giusta per farlo, "Che può essere anche questo concerto". Così Niccolò Fabi sul palco del Teatro Regio, sold out per l'occasione, presenta il suo ultimo disco “Tradizione e tradimento”. Ai nuovi brani miscela anche quelli dei due precedenti disegnando un percorso che mescola, inquietudine, intensità e buonsenso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accompagnato dalla sua band composta da Roberto Angelini, Pier Cortese, Alberto Bianco, Daniele Rossi e Filippo Cornaglia, il cantautore romano ha concluso proprio a Parma la prima parte de suo tour dedicata al nuovo album: brani leggeri e toccanti che riescono a raccontare tra le note la sua vita. Salite, discese, lanci nel vuoto e la forza di continuare a vivere nonostante tutto e tutti, Fabi, con la sua delicatezza ha fatto emozionare, con i gesti lenti che hanno fatto da cornice alla voce decisa ha lanciato un messaggio:"Vince chi molla, chi riesce a lasciare alle spalle i ricordi e guarda al presente e al futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento