le ali della palude - documentario e concerto dei fightin cocks

Recoverfilm, con la collaborazione del duo blues Fightin Cocks, presenta una serata dedicata all'ecosistema delle paludi e trasversalmente a come questi habitat hanno influenzato culturalmente e artisticamente l'abitante umano.
La serata si svolgerà con la proiezione del documentario Le Ali della Palude, che mostra e racconta la biologia e la biodiversità delle paludi italiane lungo il corso delle quattro stagioni, a cui seguirà l'esibizione dal vivo dei Fightin Cocks, duo blues formato da Simone Berni alla chitarra acustica e da Andrea Leva alla voce e blues harp.
Il concerto ripercorrerà metaforicamente quei sentieri musicali da cui si è sviluppata la musica Blues, legata indissolubilmente all'ambiente delle swamp, delle mangrovie e del delta del Mississippi, icona vera e propria tra tutte le paludi.

Lo spettacolo si inserisce all’interno di Teatro nel Taro, un progetto del Comune di Medesano (Pr) e dell'Associazione Ottotipi Spaccio D'Arte.

http://ottotipi.wix.com/teatrineltaro

Info e prenotazioni:
Biglietto 8 euro
corsaro@comune.medesano.pr.it
tel 0525 422790 (lun, merc e ven 14.30-19.00 e giov 9-12)
Posti gratuiti per disoccupati, da ritirare in Comune, fino ad esaurimento.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
  • Ecco il Barezzi Festival, da Echo & The Bunnymen a Vasco Brondi e Cristiano Godano: il programma

    • da domani
    • dal 15 al 17 novembre 2019
    • Teatro Regio, Auditorium Paganini
  • naked woman di roberto petrolini

    • Gratis
    • dal 9 al 28 novembre 2019
    • Chaos Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento