prima del buio di stefano passeri ai diari

Mercoledì 7 Marzo alle ore 18:00 presentazione alla Libreria Diari di Bordo del libro di Stefano Passeri Prima del buio a cura del professor Giuseppe Marchetti, critico letterario per la Gazzetta di Parma.
L’evento è organizzato in associazione con Amurt Italia Onlus, che è anche editrice della pubblicazione, e i proventi del libro saranno poi devoluti da Amurt a favore delle nuove povertà.

AMURT nasce in India nel 1965 come parte del movimento di ricerca spirituale Ananda Marga, inspirato dal filoso e umanista P.R. Sarkar.La fondazione di AMURT Italia risale al 1985: la sezione Italiana entra così a far parte della AMURT Global Network con sedi in tutto il mondo. AMURT Italia è una organizzaione senza scopo di lucro con personalità giuridica il cui scopo è quello di aiutare i gruppi sociali svantaggiati. L'azione primaria si concentra su obiettivi di tipo sociale e ambientale al fine di poter garantire alle persone una buona qualità di vita. Uno dei campi dove AMURT è maggiormente attiva è la costruzione di scuole, case-famiglia per orfani ed ospedali. L'associazione realizza inoltre progetti agricoli, di raccolta, purificaizone e distribuzione dell'acqua. In caso di disastri naturali o creati dall'uomo si attiva per garantire i servizi basilari alle popolazioni colpite e partecipa all'opera di ricostruzione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma 2020 in 48 ore: un itinerario nei luoghi imperdibili della Capitale Italiana della Cultura

    • dal 15 gennaio al 30 settembre 2020
    • Location varie
  • 'Vincent Van Gogh Multimedia & Friends': dal 31 gennaio al 26 aprile

    • dal 31 gennaio al 26 aprile 2020
    • Palazzo Dalla Rosa Prati
  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

    • dal 13 gennaio al 3 maggio 2020
    • Palazzo del Governatore
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento