Fattorie Aperte, domenica 22 maggio l'ultima giornata

Nel terzo e ultimo appuntamento saranno 13 le aziende aperte al pubblico. In programma tante attività per bambini e adulti

Si potranno visitare i caseifici e vedere la lavorazione del Parmigiano Reggiano, conoscere da vicino gli animali e alcune antiche razze locali, scoprire i vigneti, osservare i rapaci, fare degustazioni gratuite e partecipare a laboratori per imparare a preparare semplici ricette con prodotti a filiera corta. E ancora, tante attività anche per i più piccoli, che potranno ad esempio fare un giro in pony, imparare a preparare il formaggio, aiutare gli esperti a reinserire in natura i ricci che sono stati soccorsi.

Si terrà domenica prossima, 22 maggio, l’ultimo appuntamento di “Fattorie Aperte”, l’iniziativa promossa dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con la Provincia, che permette a tutti di visitare alcune aziende agricole del territorio. Per questa terza e ultima giornata saranno 13 le aziende del territorio che apriranno le proprie porte ai visitatori, ognuna contraddistinta da una particolare vocazione e specificità, dall’Appennino al Po. Come sempre, la visita in azienda sarà arricchita dalle attività proposte, dalla vendita diretta dei prodotti, e dalle “eccellenze” dei dintorni delle Fattorie: i musei, i Musei del cibo e i parchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, domenica debuttano quattro realtà del Parmense: “Crocizia” a Pastorello (Langhirano), “Marenghi Marino” a Bardi, “San Geminiano” a Monticelli e il “Consorzio del Parco fluviale regionale dello Stirone” a Salsomaggiore. All’azienda “Crocizia” i visitatori potranno ad esempio visitare il vigneto e la cantina e fare un percorso naturalistico in mezzo al bosco; all’azienda “Marenghi Marino” si potrà degustare il Parmigiano Reggiano di montagna e visitare le attrezzature nei campi; a “San Geminiano” è in programma una gara di torte a scopo benefico e la gara degli spaventapasseri; e al “Consorzio” si potrà invece passare una mattinata osservando i rapaci in migrazione.  

Novità anche nell’Azienda agraria sperimentale Stuard che per questa ultima giornata di “Fattorie aperte” ha organizzato alcuni appuntamenti speciali, grazie anche al sostegno di Soprip, tra cui due laboratori per imparare a preparare semplici ricette con prodotti a filiera corta, l’ “Aperitivo a km0” alle 10.30 e la “Merenda insieme ai prodotti dell’Appennino” alle 15.30, e uno spettacolo di burattini alle 17. Saranno inoltre presenti alcuni agricoltori custodi e l’Istituto agrario Bocchialini che venderanno i propri prodotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Parma, un positivo al covid: scatta il ritiro per la squadra

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

Torna su
ParmaToday è in caricamento