Wiener Klassik

La serata conclusiva del Festival ci porterà in uno dei momenti più alti dell’intera storia della musica con un concerto dedicato alla Scuola di Vienna o Wiener Klassik, che tra la seconda metà del ‘700 e il primo trentennio del secolo successivo fissa la forma ancor oggi definita “classica”, che ha influenzato in vario modo le generazioni di musicisti fino a oggi e la nostra stessa percezione della musica, al tempo stesso gettando il seme del cambiamento e del proprio superamento.
Il programma presenta opere emblematiche dei due più importanti rappresentanti di questo straordinario momento creativo dell’arte europea: Mozart e Beethoven.
Il Don Giovanni, nato come “dramma giocoso”, con le sue ambientazioni notturne e misteriose ha esercitato un irresistibile magnetismo sulla successiva generazione romantica, che riconoscerà in Mozart un proprio precursore.
La Sinfonia n. 35 “Haffner” di Mozart, commissionata da un’influente famiglia salisburghese in occasione della nobilitazione del suo membro Sigmund Haffner, si può invece considerare come un perfetto esempio di classicismo; il suo carattere deciso e incalzante in alcuni momenti sembra prefigurare i “cannoni” che di lì a poco risuoneranno non solo nei campi di battaglia ma anche nella musica coeva, più di ogni altra in quella di Beethoven.
Con la sinfonia n. 5 Ludwig van Beethoven prosegue il nuovo rivoluzionario cammino iniziato con la Sinfonia n. 3 “Eroica”. Il compositore esce dal ruolo di semplice artigiano al servizio del committente di turno e si pone al centro della propria opera, divenendone insieme creatore e protagonista. La maestria del compositore si manifesta nell’incredibile economia di materiale usato nella costruzione di questa meravigliosa struttura; le quattro celeberrime note del “destino che bussa alla porta” sono fatte oggetto di un grandioso sviluppo che occupa l’intero primo movimento della sinfonia, la pagina probabilmente più celebre e drammatica scritta dall'autore.
Questa serata vede il gradito ritorno dell’Orchestra di Padova e del Veneto, una delle migliori e più dinamiche realtà musicali del nostro Paese e una delle poche votate in primo luogo al repertorio sinfonico, diretta dal M° Carlo Piazza, Direttore Artistico del festival.

WOLFGANG AMADEUS MOZART
- Ouverture "Don Giovanni" in Re minore, Kv. 527
- Sinfonia n. 35 in Re maggiore, Kv. 385 "Haffner"
LUDWIG VAN BEETHOVEN
- Sinfonia n. 5 in Do minore, Op. 67

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma Music Park, l'estate al massimo: Marlene Kuntz, Massimo Pericolo, Carl Brave e tanti altri

    • dal 24 maggio al 30 agosto 2019
    • Parma Music Park
  • Aperistreet in vigna

    • Gratis
    • dal 6 giugno al 12 settembre 2019
    • Monte delle Vigne
  • Dal 10 marzo a ottobre 2019, 4 esclusivi appuntamenti con degustazione sensoriale per scoprire il Museo del Culatello e del Masalén di Polesine Parmense

    • dal 10 marzo al 31 ottobre 2019
    • Location varie
  • I Giardini della Paura XX: dall'11 luglio al 21 agosto

    • Gratis
    • dal 11 luglio al 21 agosto 2019
    • Giardini di San Paolo
Torna su
ParmaToday è in caricamento