Giornata mondiale dei cavalieri..e tutto inizia adesso

Il lancio della colomba di Pace dalla Baronessa di Montecrestese.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

A conclusione della Prima Giornata Mondiale dei Cavalieri si tracciano i buoni propositi

in vista della Seconda Giornata Mondiale del 2015

Fornovo di Taro (Parma) - Il 20 settembre 2014 la prima Giornata Mondiale dei Cavalieri è stata un successo con i suoi momenti di spettacolo, concerti e cerimonie che hanno rilanciato i valori cavallereschi.

La leggenda della Tavola Rotonda è diventata realtà: 12 cavalieri hanno posto la loro spada sulla Tavola e firmato la Costituzione segreta il cui contenuto è conosciuto solo dagli stessi cavalieri e dal calligrafo che l'ha trascritta; una positiva sorte per il mondo è protetta da sigilli che ciascun Cavaliere ha promesso di custodire e proteggere a vita.

Un positivo impegno finalizzato a un mondo migliore: una vera e propria missione.

"Vorrei che gli adulti guardassero il mondo con gli occhi dei bambini" è stato il messaggio inaugurale di apertura della Prima Giornata Mondiale dei Cavalieri tenuto dalla Baronessa di Montecrestese, denominata dalla gente come "la Baronessa del popolo" che ha esordito con un "Buongiorno Fornovo, buongiorno Emilia Romagna"… passando per l'Italia, l'Europa e il Mondo fino ad arrivare al "Nuovo mondo", quello migliore che tutti desideriamo e potremmo creare assieme con piccoli gesti quotidiani, fatti nell'interesse del prossimo e di tutti, partendo da noi.

I bambini sono il nostro futuro e gli adulti, sempre più hanno la responsabilità e il dovere di trasmettere alle nuove generazioni quei positivi valori e il buon esempio per una sana crescita.

Prosegue la Baronessa di Montecrestese: "Vorrei che i grandi apprendessero da l'innocenza dei bambini... Ci siamo dimenticati cos'è la purezza, cos'è l'innocenza. Viviamo con regole, compromessi, paure, giudizio... Noi dovremmo imparare dai bambini provando a guardare il mondo con i loro occhi. Noi adulti alziamo i muri, alimentiamo diffidenze e rancori: i bambini non hanno problemi di razza, idee, pensieri…non sono belli o brutti, buoni o cattivi: sono puri e sinceri. Noi adulti dovremmo imparare a guardare il mondo con gli occhi puri dei bambini, che hanno quella capacità di immaginarsi un mondo fatato, non inventato, un mondo semplice, visto con piccoli occhi diversi, e pertando un mondo che esiste davvero, ma che noi non sappiamo comprendere".

Il 20 settembre, la prima Giornata Mondiale dei Cavalieri è il debutto di un nuovo modo di leggere e vivere il mondo: messaggi simbolici forti come il lancio delle colombe in segno di pace, la fiamma di un mondo migliore che si è accesa, che brilla e continuerà a brillare alimentando gocce quotidiane di solidarietà e buone azioni.

Il Barone Kleiner de Grasse, nel discorso ufficiale di proclamazione della Giornata Mondiale dei Cavalieri ha fatto un appello alla coscienza di ciascuno: politici, rappresentanti religiosi, dei media, della stampa e a ognuno di noi, invitando i Cavalieri a portare avanti la loro missione diffondendo questo messaggio di pace e solidarietà alla gente con gli esempi concreti e non solo con parole di circostanza.

Un cavaliere è determinato e coerente: ha chiaro l'obiettivo che persegue con convinzione, consapevole di incontrare sul percorso difficoltà che potranno essere abbattute solo dalla forza di quei valori che la Giornata ha promosso.

Il primo passo è stato fatto: anche la Cavalleria ha compreso l'importanza di promuovere un messaggio universale, aperto a tutti e non esclusivo per pochi.

Presto verrà annunciato il luogo della seconda Giornata Mondiale dei Cavalieri, già fissata per il 20 settembre 2015: nel frattempo, partiranno numerosi progetti in ambito sociale, educativo e culturale con la finalità di promuovere e consolidare quei valori che devono diventare la base per la ricostruzione di un mondo migliore.

Ufficio Stampa

Giornata Mondiale dei Cavalieri

Torna su
ParmaToday è in caricamento