gli ingredienti amici della psiche protagonisti della serata di “salute & benessere”

I disturbi alimentari al centro dell’iniziativa che ha ospitato la dott.ssa Chiara De Panfilis e il dott. Francesco Pisani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

A combattere i disturbi alimentari si inizia dalla tavola. E a dimostrarlo è stato il menù messo a punto dallo chef Mario Marini, diplomato ALMA e presidente di Confagricoltura Parma, e servito nelle sale del Ristorante Tre Ville: ricotta con miele e nocciole, uovo pochè al curry, capesante, alici, riso nero con gamberi e verdure, spaghetti al nero di seppia con frutti di mare, cous-cous con gamberi e verdure, insalata di pollo e peperoni gialli, radicchio rosso alla piastra con pinoli, noci e mandorle, broccoli, cavolfiore e cavolo romano, parmigiano stagionato, estratti di frutta e verdura e cioccolato sono tra gli ingredienti amici della psiche. La serata del ciclo “Salute e Benessere” dal titolo “Psiche e Disturbi alimentari” è stata introdotta dalla giornalista ARGA Francesca Caggiati, che ha intervistato la dott.ssa Chiara De Panfilis, Responsabile Programma Disturbi del Comportamento Alimentare dell'ASL e il dott. Francesco Pisani, Neuropsichiatra infantile dell’Azienda Universitario-Ospedaliera di Parma. “I disturbi alimentari (DCA) possono sorgere fin da bambini – spiega il dott. Pisani – anche se non sono frequenti”. Alcuni bimbi infatti mangiano poco, ovvero pochi alimenti: “Ogni nuovo cibo – suggerisce il neuropsichiatra infantile – va proposto più volte affinché i piccoli si abituino ad esso”. Il vero e proprio esordio di anoressia, bulimia e obesità avviene invece tra i 12 e i 35 anni: “Si tratta della prima causa – chiarisce la dott.ssa De Panfilis – di mortalità giovanile che va contrastata attraverso un lavoro di equipe che sta alla base del programma dell’ASL e viene messo in campo da parte dei medici facendo sistema con i famigliari dei pazienti. Un lavoro complesso, ma fondamentale per affrontare e risolvere un disturbo che prima di essere alimentare è psichico”. L'iniziativa è stata capofila degli eventi in programma il prossimo 15 marzo in occasione della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla. Durante l’incontro è intervenuta anche Giuseppina Poletti, Presidente di "Sulle ALI delle MENTI", associazione di riferimento costituita 18 anni fa da un gruppo di volontari che hanno sofferto o soffrono di disturbi alimentari: “Il fenomeno dei disordini dell’alimentazione compare con sempre più anticipo nei bambini quindi la prevenzione diventa fondamentale. Occorre iniziare prima possibile a curare il disagio e il servizio di ascolto gestito per conto dell’ASL è uno dei servizi che offriamo”. Di sostenere le persone che hanno disturbi di ansia, depressione, attacchi di panico si occupa invece l’associazione Lidap, nata nel 1991 a livello nazionale e presente a Parma dal 1995: “Il nostro programma di iniziative – racconta la referente Alma Chiavarini – coinvolge le scuole e prevede gruppi di accoglienza e di ascolto telefonico. Lo scopo di Lidap è proprio quello di promuovere la conoscenza ed il riconoscimento della valenza terapeutica dell’auto-mutuo-aiuto”. Il ciclo “Salute & Benessere”, promosso da Parma Da Vivere e ARGA, ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Parma, di Confagricoltura Parma e la collaborazione dell’Azienda Ospedaliero Universitaria. Per la serata dedicata alla psiche e ai disturbi alimentari ha ottenuto anche il riconoscimento del Coordinamento Nazionale del Fiocchetto Lilla e i patrocini delle associazioni “Sulle ALI delle MENTI” e Lidap. I prossimi incontri in calendario fino a maggio tratteranno le seguenti tematiche: - Venerdì 31 marzo – Togliere le tossine per vivere meglio: il menù ideale per disintossicarsi e mantenere il corpo con un ph ottimale. Cena detox con interviste a medici esperti in nutrizione e alimentazione naturale. - Venerdì 28 aprile – La dieta brucia grassi e il controllo del peso: il sovrappeso non è solo anti estetico, ma pericoloso, soprattutto se localizzato in certe zone. Come è possibile tornare in forma mangiando in modo gustoso e nutriente? I consigli di medici dietisti e personal trainer durante una cena fat-free e brucia calorie. - Venerdì 26 maggio – I problemi della pelle e dei capelli: quanto incide l’alimentazione e come possiamo migliorarli? Quali sono le sostanze nocive o le situazioni che incidono maggiormente sui problemi dermatologici e tricologici? Se ne parlerà con esperti in dermatologia, allergologia e tricologia durante una cena antiossidante a base di alimenti che aiutano la pelle a rimanere giovane e sana e aiutare i capelli a crescere robusti e folti.
Torna su
ParmaToday è in caricamento