Al via un sondaggio d'opinione online sulla presenza del lupo

E' promosso dal Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano

Il Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, nell’ambito del progetto LIFE M.I.R.CO-lupo e in stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Torino, ha elaborato un questionario utile a valutare l’opinione dei cittadini residenti in Emilia-Romagna sulla presenza del lupo. Dalla metà degli anno ‘80, la presenza del lupo è tornata ad essere percepita, da prima, nella fascia di territorio montano della regione, per poi coinvolgere l’area collinare e quindi anche la pianura in tempimolto più recenti.

La progressiva ricomparsa sul territorio di questo animale ha sempre suscitato sentimenti contrastanti. A chi legge il ritorno del lupo come un successo delle politiche di conservazione , si contrappongono tutti coloro che vedono tale evento come un effetto negativo dell’abbandono della montagna, un problema per le proprie attività o addirittura per la propria incolumità personale.

Questi rinnovati o nuovi scenari di conflitto uomo-lupo rendono necessario elaborare nuove strategie di monitoraggio e gestione del fenomeno, nonché di comunicazione nei confronti della cittadinanza. In quest’ottica è molto importante conoscere l’opinione dei cittadini in generale e non solamente dei principali gruppi di interesse. Per soddisfare questa esigenza è stato elaborato un questionario che potrà essere facilmente compilato on-line impiegando pochi minuti del proprio tempo. Il questionario, disponibile al seguente link https://it.surveymonkey.com/r/Lupo , sarà compilabile on-line fino al giorno 31 maggio 2019. Si precisa che è garantito l’anonimato e che saranno resi pubblici i risultati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Torna su
ParmaToday è in caricamento