ancora musica in via farini: a "verdi on the road" giovanna mambrini e davide braco

Il 28 ottobre, al T-Temporary, il quarto omaggio al Cigno di Busseto. Ingresso gratuito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Venerdì 28 ottobre alle 18 il duo Giovanna Mambrini (flauto) e Davide Braco (clarinetto), con "Verdi Saudade", conclude "Verdi on the Road", l'apprezzata rassegna di concerti verdiani a ingresso gratuito organizzata da Sinapsi Group per promuovere "Con Verdi nel Mondo", progetto internazionale che vedrà una nuova tappa il prossimo 8 novembre al Ny Carlsberg Glyptotek Museum di Copenaghen.

Due artisti di grande spessore, quelli che si esibiranno venerdì al T-Temporary di strada Farini 54.

Giovanna Mambrini è secondo flauto nell'Orchestra dell'Opera Italiana di Parma. Ha collaborato con numerose orchestre tra le quali l'Orchestra Toscanini di Parma, l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova ed è stata membro dell'Orchestra del Teatro Regio di Parma. E' docente ai corsi Pre-Accademici presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "A. Peri" di Reggio Emilia e in passato ha svolto attività didattica presso la Scuola di Musica di Fiesole, il Centro Studi Musica e Arte di Firenze e l'Istituto di Alti Studi Musicali "R. Franci" di Siena.

Davide Braco è secondo clarinetto dell'Orchestra dell'Opera Italiana. Intensa la sua attività come barocchista. Attualmente è allievo del Maestro Lorenzo Coppola. Ha insegnato clarinetto presso l'Accademia Musicale Praeneste di Roma. Premiato in varie rassegne tra le quali "San Remo Classico Giovani" e il Concorso Internazionale "Marco Fiorindo", ha collaborato con diverse orchestre, tra le quali l'Orchestra e "I Solisti del Teatro Regio di Parma" sotto la guida di alcuni tra i migliori direttori del panorama musicale internazionale: Muti, Maazel, Temirkanov, Bartoletti, Chung, De Burgos, Plasson, Palumbo, Guingal, Renzetti, tenendo tourneé in Spagna e negli Stati Uniti ed effettuando registrazioni per Sony Classical, Solo Voce e Decca. ottenere

Per l'occasione proporranno un programma che spazia da Kummer a Villa-Lobos passando, ovviamente, per Verdi. In onore al Maestro eseguiranno "Violetta" di Roberto Scarcella Perino, compositore che ha ottenuto importanti riconoscimenti e premi, su musica di Giuseppe Verdi.

Le iniziative legate Festival Verdi si concluderanno nel weekend con il "Verdi Live Show": il 29 e 30 ottobre, in piazza Garibaldi, lo scultore Mauro Lampo realizzerà in tempo reale, sotto agli occhi dei cittadini, un busto in legno per onorare la memoria del Maestro. L'opera sarà messa all'asta domenica alle 18.30 all'interno del T-Temporary e il ricavato sarà utilizzato per acquistare strumenti musicali da destinare alla banda musicale giovanile dell'istituto comprensivo di Acquasanta Terme, comune marchigiano colpito dal sisma del 26 ottobre.

Torna su
ParmaToday è in caricamento