Lenzuola in Oltretorrente: "Giù le mani dal Torrente"

Protesta pacifica dei cittadini per dire no al cemento

Sabato 16 marzo, a Parma, a partire dalle ore 9, numerosi cittadini hanno dato voce ad una protesta pacifica con una “lenzuolata” dalle finestre e dai balconi delle case che si affacciano sul torrente Parma, in Oltretorrente. Motivo della singolare iniziativa è la protesta contro il progetto dell’Amministrazione comunale che porterebbe alla costruzione di 4 rampe e di una pista ciclopedonale all’ interno dell’ alveo del torrente.

Attualmente a Parma è possibile osservare dall’ alto del Lungoparma e dai ponti una ricca presenza di animali selvatici, tra cui molti uccelli protetti dalle direttive europee. Se si incentiva l’ ingresso in alveo di persone e biciclette, questo patrimonio di biodiversità andrà perduto e ci sarà una profonda modifica estetica del cuore della città. Inoltre il torrente è uno spazio di espansione delle acque e non può essere utilizzato come una strada.

E’ proprio la volontà di tutelare la bellezza naturalistica e storica del torrente Parma che ha spinto numerose persone a opporsi a questo progetto, oltretutto costoso.

Il comitato dei cittadini, con il sostegno delle associazioni ambientaliste, coglierà l’occasione della protesta per presentare al Comune una petizione che ha raccolto oltre 1.000 firme nel giro di poche settimane.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Torna su
ParmaToday è in caricamento