Legambiente, Fidenza primo Comune 'riciclone' dell'Emilia-Romagna

Fidenza è in vetta. Il Comune della provincia di Parma infatti registra il minor quantitativo di rifiuti totali smaltiti e la miglior percentuale di raccolta differenziata

Fidenza è in vetta. Per la raccolta differenziata nella Regione Emilia-Romagna. Il Comune della provincia di Parma infatti registra il minor quantitativo di rifiuti totali smaltiti e la miglior percentuale di raccolta differenziata. La classifica è stata stilata tra i comuni dell'Emilia-Romagna sopra i 25.000 abitanti. Al secondo posto il Comune di Carpi (Modena). Il premio va anche a Piacenza, che si piazza sul podio per la miglior raccolta differenziata di carta, e Riccione (Rimini) per la raccolta dell'organico. Questo in base ai dati raccolti da Legambiente, che ha presentato oggi a Carpi l'annuale rapporto sui 'Comuni Ricicloni dell'Emilia-Romagna-V Edizioné, che premia i migliori risultati, riferiti al 2011, delle amministrazioni comunali in tema di gestione dei rifiuti urbani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa è stata realizzata da Legambiente Emilia-Romagna con il contributo di Aimag, Tred Carpi, CaRe, Novamont, Sartori Ambiente, Viscolube, Consulta Ambiente di Carpi, e con il patrocinio del Comune di Carpi. La scelta di Carpi come sede dell'iniziativa - spiega Legambiente - ha voluto simbolicamente tenere accesa l'attenzione sulle zone colpite dal sisma di quest'anno e dell'importanza di una ripresa sotto tutti i versanti, compreso quello delle politiche ambientali. Nella categoria dei Comuni tra 5.000 e 25.000 abitanti spiccano i risultati di Berra (Ferrara), per i minor quantitativi di rifiuti smaltiti, seguito da Monte San Pietro (Bologna), che ottiene il secondo risultato. Cattolica (Rimini) si aggiudica il premio per la migliore raccolta differenziata dell'organico; San Secondo Parmense (Parma) per la miglior percentuale di raccolta differenziata; Gattatico (Reggio Emilia) per la miglior raccolta differenziata della carta.

Tra i Comuni sotto i 5.000 abitanti sono stati premiati Soragna (Parma) per la miglior percentuale di raccolta differenziata e per la migliore raccolta dell'organico; Jolanda di Savoia (Ferrara) e Sissa (Parma), rispettivamente al primo e al secondo posto per i minor quantitativi di rifiuti smaltiti; segue Caorso (Piacenza) per la miglior raccolta differenziata della carta. Infine, in testa alla classifica dei Comuni che hanno incrementato maggiormente la raccolta differenziata tra il 2010 e il 2011 c'é Torriana (Rimini), con un aumento del 12,5%.

Fuori dai podio i comuni capoluogo di provincia (salvo Piacenza per la raccolta della carta), che sono ancora lontani dalle realtà più virtuose, situazione solo in parte giustificata per le difficoltà legate alle dimensioni. Da segnalare comunque Parma, Reggio e Piacenza in cima alle classifiche relative. Sono state presentate alcune esperienze virtuose sul tema della riduzione e della raccolta differenziata: il Comune di Carpi ha condiviso le proprie buone pratiche in merito alle politiche di prevenzione, mentre il Comune di Bazzano (Bologna) ha offerto la propria testimonianza sul sistema di raccolta domiciliare introdotto in tutto il territorio e la nuova tariffazione puntuale, il cui obiettivo è di premiare chi produce meno rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

Torna su
ParmaToday è in caricamento