Consumi: è attivo lo sportello on line di EmiliAmbiente

Sul sito si può comunicare la lettura del contatore, variare il recapito di spedizione bolletta o richiederla via mail, ma anche verificare i dati sull’andamento dei consumi. Per iscriversi basta inserire il PIN indicato sulla bolletta

È attivo sul sito web di EmiliAmbiente SpA, www.emiliambiente.it, lo sportello on line: una parte del portale in grado di interagire con l’utente, nel pieno rispetto della privacy, direttamente e in modo esaustivo. Basta avere un computer collegato alla rete e seguire le semplici istruzioni di accesso per avere davanti a sé un vero e proprio front-office in grado di esaudire ogni richiesta.

Per accedere ai servizi on line si deve entrare nella sezione “Sportello on line” di www.emiliambiente.it, e registrarsi utilizzando il PIN indicato sulla bolletta. Occorre quindi scegliere ed inserire una “username” e una “password”; a questo punto l’utente potrà richiedere informazioni o sporgere reclami, comunicare la lettura del contatore per ottenere la fatturazione su consumi certi, visualizzare i dati principali del contratto e validarli on line, variare il recapito di spedizione bolletta e corrispondenza o richiedere la fattura tramite e-mail. Ancora, tramite lo sportello on line si può richiedere la disdetta del contratto di fornitura, visualizzare i dati principali delle fatture emesse negli ultimi due anni, richiedere la rettifica o la verifica di una fattura che, secondo il cliente, presenta dei problemi, visualizzare – anche in forma di grafico - i dati principali sull’andamento dei consumi negli ultimi due anni.

«Vogliamo mantenere e rafforzare – sottolinea Emiliano Occhi, Presidente di EmiliAmbiente – il nostro legame con il territorio: in questo senso le nuove tecnologie rappresentano uno strumento dalle straordinarie potenzialità, su cui la società sta investendo con decisione».

«Il nuovo sportello on line - spiega Monica Caffarra, Responsabile Comunicazione, Immagine e Relazioni Istituzionali dell’azienda che gestisce il servizio idrico integrato di tredici comuni della Bassa parmense - è il frutto di un progetto ancora più complesso che ha visto EmiliAmbiente dotarsi di un nuovo sistema gestionale ottenuto unificando e razionalizzando i software utilizzati in precedenza: ora possediamo un unico database in grado di raccordare tutti i settori, precedentemente parcellizzati in molte macchine differenti. Il nuovo sistema ci consente, inoltre, di emettere la bollettazione senza affidarci ad un gestore esterno: il tutto ci consente un risparmio calcolato in oltre 137mila euro annui.

«Si tratta di un passo “da grandi” – conclude Dino Pietralunga, direttore di EmiliAmbiente - di cui gli utenti potranno godere concretamente e personalmente tutti i benefici». A giudicare dai dati sull’accesso al sito questo messaggio è già passato: a fine febbraio, infatti, dopo soli due mesi di attivazione e senza nessuna promozione del servizio, si erano già iscritte 150 persone.

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Atleta cade in un burrone durante una gara di trial: 48enne muore al Maggiore di Parma

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

Torna su
ParmaToday è in caricamento