Visite mediche a tariffe agevolate: ora si prenotano in farmacia

Il progetto “Salute per Parma, tariffe agevolate” sbarca in farmacia. E’ stato firmato il protocollo d’intesa tra Federfarma Parma e l’Amministrazione comunale per prenotare in farmacia le visite specialistiche

Salute per Parma sbarca in farmacia

Il progetto “Salute per Parma, tariffe agevolate” sbarca in farmacia. E’ stato firmato il protocollo d’intesa tra Federfarma Parma e l’Amministrazione comunale che prevede la possibilità di  ottenere informazioni e di prenotare in farmacia (24 a Parma e 20 in provincia) i servizi (visite specialistiche e altro ancora) previsti dal progetto promosso dal Comune, a partire dalla prima settimana di Marzo. Questo canale di accesso, pensato per rendere ancora più agevole l’accesso al servizio alla cittadinanza, va ad aggiungersi alle due possibilità precedentemente attivate.

Fino ad ora infatti, per ottenere informazioni e prenotare le prestazioni a tariffa calmierata erano messi a disposizione degli utenti un numero telefonico dedicato (0521.168000), e un portale elettronico per le prenotazioni  via web (www.saluteperparma.it).

I servizi prenotabili in farmacia

Si tratta in primis di visite e prestazioni specialistiche. Si va dalle diagnostica per immagini alle analisi di laboratorio, da prestazioni di ortodonzia e odontoiatria alla medicina fisica e riabilitativa.

La filosofia del progetto

Il Comune di Parma, partendo dal fatto che l’Italia è uno dei paesi con più alta quota di spesa sanitaria privata “out of pocket”, si è fatto promotore di un protocollo di intesa sperimentale con centri privati operanti in regime di accreditamento con il Ssn, sottoscritto il 27 marzo 2009.

Il progetto tende ad agevolare i cittadini nell’accesso ad una serie di prestazioni specialistiche ambulatoriali di base (“d’equipe”), rese in regime libero professionale, sulla base di un tariffario calmierato concordato con le associazioni sindacali rappresentative delle strutture sanitarie aderenti.

Sperimentazione conclusa

Ora si conclude l’ultima parte della sperimentazione avviata nel 2009. Nel mese di marzo prenderanno il via le consultazioni per il coinvolgimento di tutto il sistema sanitario locale per lo sviluppo del progetto “Salute per Parma, tariffe agevolate” e l’avviamento della seconda fase.

La nuova fase di “Salute per Parma”

Il Comune di Parma intende procedere, nel corso del 2011, allo sviluppo e al consolidamento dei servizi proposti dal progetto “Salute per Parma”. Una scelta conseguente a quanto già discusso in presenza degli attori del sistema sanitario locale durante il convegno del 25 novembre,  intitolato “Salute e benessere per Parma, azioni per politiche sanitarie condivise”, dedicato all’approfondimento delle politiche per la salute proposte alla cittadinanza  e in linea con le più recenti direttive di programmazione politica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ previsto l’ampliamento, in campo sanitario, anche ad altre prestazioni oltre quelle già in essere, con particolare riferimento a quelle che il Servizio sanitario non può fornire perché non incluse nei livelli essenziali d’assistenza (quelle che sono completamente a carico del cittadino, come avviene per alcune prestazioni termali, di terapia fisica, odontoiatriche, e altro ancora), e l’estensione dell’offerta ai cittadini di prestazioni e attività riguardanti l’area del benessere e la promozione della salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

  • Coronavirus, 3 giugno: ecco cosa potranno fare da oggi i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento