Alluvione, ecco l'ordinanza della Protezione Civile

E' presente sulla Gazzetta Ufficiale: entro 40 giorni i soggetti interessati, per accedere ai contributi, dovranno presentare al Comune in cui è ubicato l'immobile danneggiato, apposita domanda

“Con la pubblicazione, sabato 20 agosto, in Gazzetta Ufficiale, delle ordinanze firmate dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, si è attivato il procedimento per la presentazione, da parte dei soggetti privati e delle attività economiche, delle domande di contributo per i danni conseguenti all'alluvione che ha colpito la nostra città il 13 ottobre 2014 e alle eccezionali avversità atmosferiche che nei giorni 13 e 14 settembre 2015 hanno coinvolto alcuni comuni della provincia di Parma (Albareto, Bardi, Bedonia, Calestano, Compiano, Palanzano, Pellegrino e Varsi) e Piacenza”. A dichiararlo sono i deputati PD Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini presenti, insieme al Sen. Giorgio Pagliari, all'incontro svoltosi con il Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli l’8 agosto u.s., presso la Provincia di Parma, per l’illustrazione del provvedimento deliberato dal governo il 28 luglio che ha reso disponibili le risorse per gli indennizzi stanziate dalla Legge di Stabilità 2016. “Con la pubblicazione delle ordinanze si entra finalmente nella fase operativa delle disposizioni votate dal Parlamento nel dicembre 2015; siamo dunque soddisfatti di questo ulteriore passo per dare una risposta importante ed attesa a quelle famiglie e imprese colpite da calamità naturali”. L’ordinanza prevede che entro fine settembre (40 giorni dalla pubblicazione in GU dell’ordinanza) i soggetti privati interessati dovranno presentare al Comune in cui è ubicato l’immobile danneggiato un’apposita domanda utilizzando la modulistica predisposta dal Dipartimento della Protezione Civile. Per le parti comuni danneggiate di un edificio residenziale la domanda è presentata dall'amministratore o da un condomino delegato qualora l’amministratore non sia stato nominato. Per le attività economiche le modalità tecniche specifiche per la gestione delle domande di contributo e la modulistica dovranno invece essere predisposte dalla Giunta Regionale entro i prossimi 30 giorni. “Una volta istruite e verificate le domande” – hanno concluso i deputati – “in esito alla quantificazione degli effettivi contributi riconoscibili, e sempre tenendo conto dei massimali stabiliti, il Consiglio dei Ministri autorizzerà l'attivazione dei contratti di finanziamento agevolato stabilendo il limite specifico per ciascun evento e categoria, dando il via alle singole operazioni di finanziamento”. Di seguito il link al testo dell'ordinanza di protezione civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

Torna su
ParmaToday è in caricamento