Bilancio 2013. Il Comune convoca i consigli, Iotti: “Una presa in giro”

Dai Portici del Grano arriva l'invito alla discussione sul bilancio del nuovo anno e del triennio 2013-2015. Iotti dal PD attacca i 5Stelle lamentando "la trasmissione dei documenti delle società partecipate fatta senza preavviso"

A Natale si è tutti più buoni. Non quando si parla di bilancio. Un duro attacco ai grillini arriva dal consigliere comunale PD Massimo Iotti. Mentre l’amministrazione calendarizza l’iter di presentazione del bilancio del nuovo anno e del triennio 2013-2015, invitando i cittadini a partecipare, l’opposizione si scaglia contro la Giunta per le tempistiche di consegna dei documenti riguardanti le partecipate.

Inviati ieri pomeriggio, via mail. I bilanci delle società partecipate del Comune di Parma permettono di avere un quadro complessivo della situazione debitoria della città. Situazione cui gestione monetaria sarà discussa con ben tre consigli comunali: venerdì 11, martedì 15 e mercoledì 16 gennaio. Consigli che si annunciano lunghi ed infuocati. Soprattutto per i presupposti con i quali l’opposizione pare approcciarsi alla ratifica dei documenti programmatici con i quali verranno pianificati costi ed entrate della città.

La polemica di Iotti pare nascere dalle modalità con cui l’amministrazione ha presentato i dati relativi ai bilanci delle partecipate. “Senza preavviso, senza una telefonata, nel pomeriggio di un venerdi-ponte, inviati nel silenzio su posta elettronica”, denuncia il consigliere PD secondo il quale si tratta di “un’autentica presa in giro, una bella furbata. Un pessimo trucchetto per mettere in difficoltà i consiglieri comunali, un comportamento da vecchia vecchia politica, poco rispettoso, che non servirà a nulla: li leggeremo e lì studieremo lo stesso nel poco tempo disponibile, non faremo sconti”.

Nella nota divulgata dal consigliere non si fa mistero del clima in cui i grillini dovranno approvare i bilanci della città. “Altro che disponibilità al dialogo” afferma Iotti in una nota divulgata stamane alla stampa “Se questo è l'atteggiamento che la giunta grillina vuole tenere ne prendiamo atto, sarà doppio l'impegno a smascherare tanta pochezza amministrativa”. Poi il neo. Tra i bilanci inviati Iotti sottolinea che “manca fra l'altro la SPIP e il suo documento di concordato fallimentare”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento