Bilancio partecipativo, approvati 12 progetti per i quartieri

Tra questi, la riqualificazione del parco dedicato a Stefano Vezzani nel quartiere Montanara e la creazione di percorsi turistico-culturali in Oltretorrente. Hanno votato oltre 1.100 parmigiani

Sono 12 su 19 i progetti approvati dai parmigiani in questa terza edizione del bilancio partecipativo. Tra questi, la riqualificazione del parco dedicato a Stefano Vezzani nel quartiere Montanara, la creazione di percorsi turistico-culturali in Oltretorrente, la realizzazione di un piano viario di circonvallazione delle frazioni del quartiere Cittadella, e la sistemazione di parte dei locali dell'ex municipio di Corcagnano per ospitarvi un nucleo di medicina di gruppo, con l'inserimento di un medico pediatra, e di un centro prelievi.

Nei giorni scorsi si sono chiuse le urne che hanno permesso a tutti i cittadini di scegliere, tra un'ampia rosa di proposte, quali progetti l'Amministrazione comunale debba realizzare in determinate zone della città. Sono stati raccolti oltre 1.100 voti in poco più di un mese. Si tratta di dati record, se si pensa che quest'anno i progetti in elenco riguardavano sette quartieri (poiché alcuni "parlamentini" non hanno presentato alcun progetto o ne hanno proposti altri giudicati infattibili dai tecnici comunali).

Gli ottimi riscontri ottenuti sono legati anche all'ampliamento, rispetto alle edizioni passate, delle modalità di voto. Quest'anno infatti i parmigiani potevano esprimere le proprie preferenze non soltanto via telefono e tramite il web, ma anche grazie alla pubblicazione di appositi coupon sui giornali locali e in gazebo posizionati nei mercati dei Quartieri. In questi 3 anni i progetti presentati dai quartieri e dalle consulte sono stati 126 di cui 84 sono passati al voto perché giudicati fattibili dai tecnici e 58 sono stati presi in carico dall'Amministrazione. Sui 46 progetti approvati nei due anni passati, 12 (pari al 26,1%) sono stati realizzati, 20 (43,5%) progettati, 8 (17,4%) sono stati presi in carico e 6 (13%) in cui sono coinvolti soggetti privati.

"Il bilancio partecipativo - afferma Fabio Fecci, assessore al Decentramento - rappresenta un importante momento di coinvolgimento della cittadinanza, tramite i quartieri. Si tratta di un modo semplice e concreto per chiedere ai parmigiani quali progetti vorrebbero vedere attuati nella loro zona".

I PROGETTI APPROVATI

Nel quartiere Montanara sono previsti: la riqualificazione del parco dedicato a Stefano Vezzani con l'attivazione di una rete wireless pubblica al suo interno, la riqualificazione del verde pubblico nella zona del Cinghio Sud, iniziative per favorire ed incentivare l'insediamento di attività commerciali, artigianali, libere professioni, associazioni e servizi nel Cinghio Sud e il collegamento stradale tra il Cinghio Sud e il quartiere Bandini.

Nel quartiere Oltretorrente è prevista la creazione di percorsi turistico-culturali. L'idea è quella di proporre l'Oltretorrente, come luogo da visitare, proprio come piazza Duomo, ideando percorsi turistico-culturali, che facilmente portino i visitatori a scoprire la bellezza del Parco Ducale, delle chiese Farnesiane, dell'Ospedale Vecchio, di Santa Croce che è la chiesa più antica di Parma, dei chiostri, delle maestà, dei borghi, del tratto di via Francigena che percorre il Quartiere, degli eventi storici ed anche dei personaggi che sono l'orgoglio del Quartiere.

Nel quartiere Parma Centro è stato approvato il progetto "Civil-Mente". Il progetto vuole far crescere la consapevolezza civica dei bambini. Con l'aiuto delle loro maestre, li vedrà impegnati in prima persona nella stesura delle "regole del vivere civile", attraverso disegni, fumetti ed elaborati creativi, per stimolare la loro fantasia e al contempo condividere e fare propri i contenuti sviluppati. La cooperativa "terra dei colori" si occuperà invece della trasposizione del lavoro e dei suoi contenuti in un gioco di "società" funzionale e/o in un video, che potrà essere utilizzato dai bambini per testare le conoscenze acquisite nel percorso intrapreso, in modo divertente ed interattivo.

Nel quartiere Vigatto è prevista la sistemazione di parte dei locali dell'ex municipio di Corcagnano per ospitarvi un nucleo di medicina di gruppo, con l'inserimento di un medico pediatra, e di un centro prelievi.

Nel quartiere San Leonardo sono in programma: la riqualificazione del parco dei Vecchi Mulini e la riqualificazione delle aree al di sotto ed ai lati della bretella di interconnessione TAV comprese tra l'incrocio di via Trieste con via Doberdò e la zona di via Treviso / via Cocconi.

Nel quartiere Cortile San Martino è stato approvato il progetto "Welcome to Parma", destinato ad essere il punto di riferimento come "porta della città" di Parma, per chi viene accolto dalla principale arteria di accesso, quale l'Autostrada del Nord.

Nel quartiere Cittadella è prevista la realizzazione di un piano viario di circonvallazione delle frazioni. Il progetto coincide con un più ampio piano di riassetto della viabilità di questo comparto cittadino e sarà finanziato con risorse ad hoc.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Torna su
ParmaToday è in caricamento