Cavandoli sulle scritte contro Salvini: "Non fermerete il Governo del cambiamento"

La nota della parlamentare della Lega

La deputata parmigiana della Lega Laura Cavandoli è intervenuta sulla sua pagina Facebook sulle scritte anti-Salvini apparse a Parma. "Non sono le prime minacce di morte a Matteo Salvini apparse sui muri di Parma e di altre città italiane. Mi sento di assicurare agli autori che non saranno queste manifestazioni meschine a fermare il Governo del Cambiamento e un Ministro che si è impegnato come mai accaduto in passato per la sicurezza, il controllo del territorio, la lotta allo spaccio - soprattutto davanti agli istituti scolastici -, la legalità e l'ordine pubblico. Nell'esprimere la mia solidarietà a Matteo Salvini, credo sia doveroso prendere le distanze da queste parole e da chi le pronuncia troppo spesso. Spero che la eco mediatica della notizia riesca a sollecitare anche il sindaco nonostante la cronica e perdurante assenza da Parma."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Porporano: fiamme all'interno di un appartamento

  • Incidenti stradali

    Motociclista cade su un sentiero a Varsi: 75enne trasportato in elicottero al Maggiore

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento