Oggi il primo Consiglio Comunale: il Pizzarotti bis ai nastri di partenza

L'inizio è previsto per le 15.30: il sindaco farà il giuramento, poi l'elezione del presidente del Consiglio

La legislatura del Pizzarotti bis è ai nastri di partenza: nel pomeriggio di oggi, martedì 18 luglio, infatti si terrà il primo Consiglio Comunale. Tutto è pronto e alle 15.30 si inizierà: dopo i passaggi dei giorni scorsi, con la prima Conferenza dei Capigruppo, l'annuncio dei componenti della nuova Giunta Pizzarotti la macchina amministrativa si metterà in moto. Al debutto i venti consiglieri e i dodici delle opposizioni: dopo la convaldia degli eletti si terrà il giuramento del sindaco Federico Pizzarotti. Il passo successivo sarà l'elezione del presidente del Consiglio Comunale: la maggioranza ha scelto di proporre Alessandro Tassi Carboni, fautore del progetto Wopa e candidato nella lista di Effetto Parma: per essere eletto ha bisogno di 4 voti dell'opposizione, oltre che di tutti i 20 della maggioranza. Per ora l'accordo non si è trovato; non è scontato che Tassi Carboni venga eletto. Verranno poi eletti due Vicepresidenti del parlamentino parmigiano. In seguito ci sarà la nomina delle Commissioni Comunale ed Elettorale. Come ottavo ed ultimo punto è fissata la comunicazione dei componenti della Giunta e la definizione delle linee programmatiche del sindaco per i prossimi cinque anni di legislatura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento