Elezioni, Mantelli: "Capelli, perfetto contabile, è il vero sindaco"

L'appello agli indecisi del Pd. Carla Mantelli attacca la giunta a 5 Stelle: "A Parma abbiamo messo in atto la proposta di Grillo. Molti proclami. Che ci sia un aumento del doppio delle rette dell'asilo passa in secondo piano"

BILANCIO CAMPAGNA ELETTORALE - "Una campagna elettorale intensa", fatta di incontri con la gente comune, nei mercati, con associazioni, scuole, imprese, con chi ha perso il posto, con chi lavora nelle fabbriche. Un'esperienza significativa dal punto di vista etico che morale, le parole di Giorgio Pagliari, Pd, che sottolinea come "dal contatto con la gente, nonostante la disillusione diffusa, abbiamo capito che c'è ancora una forte domanda di politica seria e concreta, che dia risposte ai problemi".

Questo il bilancio di fine campagna elettorale tracciato dal segretario provinciale Diego Rossi, Patrizia Maestri, candidata Pd alla Camera, Giorgio Pagliari, candidato Pd per il Senato, e da Carla Mantelli, segretaria dell'unione comunale. "Una campagna fatta di tanta buona politica - sottolinea Rossi - perchè abbiamo i candidati giusti. Abbiamo fatto qualcosa di positivo cercando di interpretare la campagna elettorale attraverso la vicinanza e il contatto, condividendo i problemi che i cittadini vivono nella loro quotidianità, le difficoltà sul lavoro, l'ampliarsi delle fasce di povertà. Il Pd vuole investire per far ripartire l'Italia da equità, giustizia, uguaglianza e ripresa di fiducia. Ci sentiamo in grado di farlo perchè abbiamo candidati che conoscono questi problemi".

APPELLO AGLI INDECISI - Un appello rivolto agli indecisi e a chi è disilluso dalla politica quello lanciato da Diego Rossi: "Metteteci alla prova, abbiamo le competenze, le capacità e le idee per dare una svolta al paese". Un confronto, quello con i cittadini nel corso degli incontri in campagna elettorale, che secondo quanto sostenuto da Pagliari avrebbe avuto riscontri positivi in termini di proposte costruttive arrivate anche da persone comuni incontrate dai candidati. "La responsabilità che deriva da un mandato parlamentare è che deve essere vissuto a contatto con i problemi della gente. Il singolo parlamentare non può fare miracoli ma può farsi portavoce delle istanze dei cittadini", sottolinea Pagliari.

ALTERNATIVA A POPULISMO E LIBERO MERCATO - Tema prioritario, secondo quanto sottolineato da Patrizia Maestri, "ridurre le disuguaglianze e riportare equità per chi vive in difficoltà, come le imprese costrette a chiudere per mancato accesso al credito o per la corruzione nella pubblica amministrazione. C'è chi si trova in cassa integrazione, le famiglie con figli che non riescono a far fronte alle spese. C'è una rabbia generale, dai giovani, da chi ha perso il lavoro e chi non lo trova, ma alla rabbia non si può rispondere con altra rabbia.

Siamo in una campagna elettorale divisa tra il populismo di Grillo che però una volta al governo non riesce a governare, e il libero mercato di Berlusconi e del Pdl. Oltre a tanti proclami non c'è la garanzia di giustizia". Un appello per dare fiducia al Pd quello arrivato da Carla Mantelli, che sottolinea: "Chi dice che i politici sono tutti uguali non ama la democrazia. Il Pd è stato l'unico partito a disinnescare gli effetti della legge elettorale attraverso le primarie. Siamo un partito che da quando è nato ha reso pubblico il proprio bilancio sul sito. Ci troviamo davanti a una destra imbrogliona e indecente, una parte pià seria rappresentata da Monti, le urla di Grillo che dice che siamo tutti uguali. Noi non ci riteniamo privi di difetti, ma siamo l'alternativa più credibile. Il mio appello è di dare fiducia al Pd per la credibilità dimostrata nonostante i difetti".

ATTACCO ALLA GIUNTA PIZZAROTTI - Una stoccata da parte della segretaria cittadina Mantelli nei confronti della Giunta Pizzarotti, usata come esempio di messa in atto dell'azione del Movimento 5 Stelle al governo: "A Parma abbiamo già messo in pratica la proposta di Grillo. Molti proclami e idee. Alla fine abbiamo un Comune con un perfetto contabile che tira su soldi dalla mattina alla sera: Capelli, il vero sindaco di Parma. Poi che ci sia un aumento del doppio delle rette dell'asilo passa in secondo piano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento