Garante per tutela vittime reato: no in commissione Bilancio alla proposta della Lega

Relatore Liverani (Ln): “Garante fornirà supporto informativo, legale e psicologico”. Molinari (Pd): “C’è già la Fondazione regionale per le vittime dei reati”. Galli (Fi): “Figura si integra con ruolo forze dell’ordine”

Voto contrario, in sede consultiva, da parte della commissione Bilancio, affari generali e istituzionali, presieduta da Massimiliano Pompignoli, alla proposta di legge della Lega finalizzata a istituire la figura del Garante regionale per la tutela delle vittime di reato, di cui è relatore Andrea Liverani. Hanno votato ‘no’ Pd e Silvia Prodi (Misto), hanno votato a favore Ln e Fi mentre si è astenuto il M5s.

L’elevato numero di reati denunciati in Emilia-Romagna – ha spiegato il relatore Liverani – giustificano l’istituzione del Garante, figura imparziale e indipendente a cui potrà rivolgersi chi subisce un reato “per avere supporto informativo su tempi e modalità per presentare denuncia e querela nonché per ottenere assistenza psicologica, socio-sanitaria, assistenziale e legale”.

Gian Luigi Molinari (Pd), nel ricordare come molte delle funzioni previste dal progetto di legge in capo al Garante siano già svolte dalla Fondazione regionale per le vittime dei reati, ha espresso la contrarietà del gruppo dem per quello che si configura come “un’inutile doppione”.

Al contrario, per Andrea Galli (Fi) “il supporto informativo e l’assistenza psicologica al cittadino vittima di reato sono due funzioni peculiari del Garante che ne giustificano l’istituzione”, anche perché – ha evidenziato – possono integrarsi con quelle svolte dalle forze dell’ordine.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Porporano: fiamme all'interno di un appartamento

  • Incidenti stradali

    Motociclista cade su un sentiero a Varsi: 75enne trasportato in elicottero al Maggiore

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento