Giro della Padania, oggi a Salsomaggiore: tra sberle e polemiche

Le prime due tappe della corsa sono state duramente contestate per la connotazione politica e per il controverso riferimento alla Padania. Oggi la terza tappa attraversa il parmense con arrivo a Salso

La seconda tappa di ieri è stato il secondo round di contestazioni e di polemiche. Il 'Giro di Padania' non riesce a scrollarsi di dosso l'etichetta della politica e, la gara ciclistica ufficiale sostenuta dalla Lega Nord, continua a vivere momenti di tensione. Ieri, dopo che la carovana era partita intorno a mezzogiorno da Loano, i corridori sono stati contestati a Savona da esponenti di Prc, Pd e Cgil, che hanno anche sventolato il tricolore. Per evitare le tensioni, la gara ha subito una deviazione, ma alcuni spintoni ci sono stati comunque, e ciclisti come Ivan Basso e Sasha Modolo (arrivato poi secondo) hanno denunciato di essere stati insultati e presi a sberle, mentre un poliziotto è rimasto ferito.

Un copione già visto nella prima tappa di questo primo Giro di Padania ispirato dallo stesso Umberto Bossi, fra Paesana (Cuneo) e Laigueglia (Savona). Ed è probabile, stando agli annunci dei dimostranti, che si ripeta fino alla conclusione della gara, sabato in Veneto. Ciò che viene contestato al 'Giro' è che abbia una connotazione politica, non sportiva. Di fatto, pur essendo organizzata da due società ciclistiche indipendenti, la gara si sta celebrando una settimana prima della tre giorni di Bossi sul Po, che inizia per tradizione proprio da Paesana e si spinge verso est.

Inoltre c'é il controverso riferimento alla Padania ("non esiste", recitava uno striscione a 7 chilometri dal traguardo di Vigevano), un concetto maturato nella geografia politica della Lega, che ne ha fatto il collante ideale del suo elettorato al nord. Oggi a Savona il centrosinistra ha, dunque, parlato di una "ennesima trovata propagandistica" leghista in un periodo di difficoltà. Il segretario di Rifondazione, Paolo Ferrero, ha chiesto ancora alla Federazione Ciclistica Italiana di revocare l'autorizzazione al Giro di Padania, perché "non ha consenso" fra la gente del nord.

Per la cronaca, la seconda tappa del Giro ha visto Elia Viviani della Liquigas-Cannondale tagliare per primo il traguardo di Vigevano, senza alcuna contestazione, in una cornice di pubblico in cui i cappellini arancioni regalati dallo sponsor hanno prevalso sul verde delle poche bandiere col Sole delle Alpi. La gara riprenderà domani con la terza tappa da Lonate Pozzolo (Varese) a Salsomaggiore (Parma). Dopodomani si raggiungerà il Trentino e sabato la tappa finale fino a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, dove si assegnerà al vincitore la maglia verde.

AVVISO DEL COMUNE DI SALSOMAGGIORE
Si comunica alla cittadinanza e alle attività commerciali che il percorso della 3a tappa del Giro di Padania “Lonate - Salsomaggiore Terme”, di giovedì 8 settembre, prevede il passaggio e l’arrivo della della corsa ciclistica nel territorio comunale salsese con il seguente tragitto ad anello ripetuto 2 volte:

    * Strada per Montauro
    * Via Parma
    * Viale Matteotti
    * Via Roma
    * Via Baistrocchi
    * Viale Berenini nord
    * Piazza del Popolo
    * Viale Romagnosi alto
    * Via Marconi
    * Salsomaggiore Terme - Tabiano Bagni
    * Viale Fidenza
    * Strada per Fidenza

Le strade indicate saranno pertanto chiuse al traffico dalle ore 13.30 alle ore 17.30.
Sulle stesse strade sarà istituito il divieto di sosta dalle ore 12.00 alle ore 19.00.
 
Il primo transito dei ciclisti in viale Matteotti è previsto per le ore 15.50, mentre l’arrivo (al 3° passaggio) è previsto per le ore 16.12.
Sarà consentito il passaggio esclusivamente ai servizi di emergenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Dramma della disperazione in borgo Felino: 73enne trovato morto in casa

Torna su
ParmaToday è in caricamento