Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Il sindaco ha risposto al leader della Lega che lo ha individuato come il prossimo "da mandare a casa"

Nel giorno di Sant'Ilario e di Matteo Salvini, tornato proprio oggi nel parmense, il sindaco Federico Pizzarotti ha risposto su Facebook al leader della Lega che ha dichiarato che il primo cittadino di Parma sarà il prossimo "da mandare a casa".

"Ecco a voi il delirio di un uomo: Matteo Salvini arriva nella ospitale #Parma nel giorno della Capitale della Cultura e afferma che se vince in Emilia Romagna mi "Manda a casa". Come e attraverso quali strumenti democratici non è dato saperlo, nemmeno al Papeete Boy.

Caro Matteo, sono stato eletto democraticamente il giorno in cui la Lega a Parma non è neanche arrivata al ballottaggio. Tu, qui, non mandi a casa nessuno.

Al massimo puoi venire, apprezzare la bellezza di Parma, l'ospitalità dei parmigiani, la buona cucina, dire grazie e tornartene a casa.

E sì, sono stato tra i primi a contrastare i tuoi inutili decreti sicurezza: l'ho fatto ieri, lo faccio oggi e lo farò domani. Perché non hanno prodotto un risultato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Matteo, il giorno in cui saprai fare una sola proposta, una che una, per gli emiliano-romagnoli anziché parlare di gattini, merendine o spararle grosse, qui nella terra della gente che lavora e si spacca la schiena, sarà il giorno in cui riuscirai a renderti credibile per la prima e unica volta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

  • Coronavirus, 3 giugno: ecco cosa potranno fare da oggi i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento