Pizzarotti: "I veleni? Non è la prima volta che ricevo minacce"

"Toccata anche la mia famiglia, ma questo è un comportamento tipico di chi non ha idee"

In collegamento dal Municipio, Federico Pizzarotti su Tv Parma ha fatto il punto della situazione anche dopo le minacce ricevute e i veleni di cui parlava qualche giorno fa. Il sindaco sta per partire alla volta di New York, dove porterà i prodotti gastronomici di Parma. "Riteniamo che il food sia molto importante, ci stiamo lavorando da quattro anni, i risultati cominciano ad arrivare, se ne accorgono tutti. Dopo il riconoscimento dell'Unesco è arrivato anche quello della Michelin, qualcosa si muove e questo penso sia il modo migliore per farci conoscere. A New York saremo all'interno dei ristoranti Barilla, dove ci saranno dei menù dedicati ai prodotti nostrani e in serata ci sarà una cena per far conoscere tutti la tavola parmigiana ai turisti. E' un'occasione in più per fare rete e conoscere la realtà gastronomica".                   

Sulle scelte politiche, Pizzarotti non si sbilancia: "Io penso che a tempo debito qualsiasi cosa verrà sciolta; le polarizzazioni del Centro destra e del Centro sinistra danno l'idea del vecchio che vuole combattere il nuovo che avanza. Non c'è nessuno nella mia squadra che voule primeggiare sull'altro. I veleni? Diciamo che ho fatto un'uscita della quale mi sono quasi pentito. Era l'amarezza dettata dal periodo. La mancanza di idee sposta il piano sugli attacchi personali, famigliari e getta fango sul sottoscritto. E sinceramente sono un po' scorato, normalmente non lascio trasparire tante cose, come hanno fatto gli altri sindaci. Io ci ho sempre messo la faccia, sono sempre disponibile, ma alcuni vogliono mettere in giro cose non veritiere. Ho ricevuto minacce e offese, ma non è la prima volta. Detto questo ho sempre affrontato di petto ogni situazione, lascio agli altri i veleni e mi concentro sui contenuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla giornata dei sindaci di sabato: "I contenuti saranno quelli che porteranno i singoli sindaci, avremo dieci miunuti a testa per esprimere la nostra preoccupazione, i nostri pensieri in cui parleremo di sicuraezza e immigrazioni. Quali sono le soluzioni e i limiti, le proposte del governo centrale e tutto quello che ne consegue. La giornata dei sindaci è alla Camera di commercio nella Sala Aurea alle 14:30. Ci sarà spazio per tutti. Abbiamo invitato i cique stelle ma nessuno ha accettato. Alcuni avevano impegni, altri hanno preferito evitare".                       
Chiusura dedicata al Museo Nazionale della grastronomia. "E' un'idea che mira a coinvolgere tutta la gastronomia italiana, di tutto ciò che ha cambiato le nostre origini, la nostra storia. Ci stiamo lavorando, un'idea potrebbe essere il San Paolo, che sarà sede dell'Unesco, oppure non escludere un Ponte Nord, basta che sia uno spazio aperto. Va trovata la disponibilità economica e lavorare sulle idee".                     
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Omicidio-suicidio a Borgotaro: 39enne spara alla moglie 35enne con un fucile e si toglie la vita

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento