Pizzarotti da Santoro: "Ci ricandidiamo senza alcun legame con l'M5s"

Il primo cittadino, ospite della trasmissione di Raidue 'Italia', ha criticato il Movimento 5 Stelle: "Oggi ogni comunicato degli eletti deve essere vagliato dai responsabili della comunicazione"

Il sindaco Federico Pizzarotti è stato ospite, nella serata di ieri 26 gennaio, della trasmissione di Michele Santoro 'Italia' su Raidue. La puntata è stata dedicato al dramma del terremoto e dell'emergenza neve in Centro Italia ma per la parte politica si è parlato del Movimento 5 Stelle e della fuoriuscita del primo cittadino di Parma. "Si è sempre rivendicata la libertà di non avere capibastone e adesso scopriamo che ogni comunicato degli eletti deve
essere vagliato dai responsabili della comunicazione" ha dichiarato Pizzarotti in televisione". E rispetto alla decisione di uscire dal Movimento, seguito poi da tutti i consiglieri di maggioranza, per creare il gruppo Effetto Parma ha detto: "Siamo usciti da uomini liberi e ci ricandidiamo senza alcun legame".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Ciclista investito in via Zarotto: ferito al Pronto Soccorso

    • Incidenti stradali

      Ciclista investito da un'auto a Lesignano

    • Incidenti stradali

      Anziana investita sulle strisce in via Pellico: 65enne in Rianimazione

    • Cronaca

      Autovelox: ecco dove saranno dal 29 maggio al 1° giugno

    I più letti della settimana

    • Elezioni: due sondaggi nazionali lanciano Pizzarotti in testa

    • "Uso il suo ruolo per la campagna elettorale": esposto al Corecom contro Pizzarotti

    • Congresso della Lega a Parma, Salvini: "Con Laura possiamo vincere"

    • Sondaggi, Cavandoli: "Non sono preoccupata, puntiamo sulla sicurezza"

    • Legionella, Cavandoli: “Comune inadempiente su catasto delle torri di evaporazioni"

    • Lavagetto: "Contro il degrado? Portiamo Sindaco e assessori nei quartieri"

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento