Regionali, Pizzarotti scende in campo per la candidata piacentina della lista Bonaccini presidente

«Appoggiamo Bonaccini perché è un percorso coerente con quello che stiamo portando avanti a Parma»

«Non abbiamo iscritti a Italia in Comune candidati alle Regionali, ma abbiamo deciso di sostenere convintamente Caterina Pagani, che ha idee e programmi simili ai nostri». Così Samuele Raggi, portavoce piacentino di “Italia in Comune”, ha annunciato l’appoggio del movimento del sindaco di Parma Federico Pizzarotti alla candidata della civica “Bonaccini presidente” per le Regionali di domenica 26 gennaio.

«Appoggiamo Bonaccini – ha dichiarato lo stesso Pizzarotti a Piacenza - perché è un percorso coerente con quello che stiamo portando avanti nella città di Parma. Lì abbiamo il Pd all’opposizione, ma i progetti che Parma ha portato in Regione non hanno mai trovato porte chiuse, anche quando appartenevo ancora al Movimento 5 Stelle. Come tanti sindaci della regione ci è stato chiesto di appoggiare il presidente ed è stata una scelta naturale». «La Lega – prosegue Pizzarotti - parla solo del gusto di cambiare tanto per farlo, alla Borgonzoni piacciono i gattini e i cagnetti, questo l’abbiamo capito, ma non esprimono altro. La lista civica del presidente Bonaccini in tutte le province ha candidato persone competenti, rappresentanti del mondo delle professioni. Questo era il contesto più naturale dove ritrovarci come Italia in Comune».

Pizzarotti ha poi parlato dei punti del programma che gli stanno più a cuore. Come dare più fondi ai comuni per le riqualificazioni sismiche ed energetiche, l’insegnamento dell’inglese alle scuole materne, più fondi al Psr agli agricoltori che piantano alberi. E, anche, il diritto allo sport, per sostenere economicamente le rette dei ragazzi di famiglie con Isee basso che non riescono a fare attività fisica («a Parma spendiamo 100mila euro all’anno, per la Regione non sarebbe una cifra rilevante stanziare un milione di euro»). Pizzarotti conferma l’endorsement annunciato da Raggi. «A Piacenza abbiamo deciso di appoggiare Pagani, il suo percorso personale è coerente con i nostri programmi».

«Stiamo lavorando tanto in questa campagna elettorale – ha poi preso la parola la candidata Caterina Pagani – ed è bello vedere che la rete civica di Italia in Comune ci sostiene. Riuscire a mettere insieme le persone e i territori è una cosa che paga. Io mi ritrovo nei valori di Italia in Comune. Bonaccini ha dato prova di essere un eccellente amministratore negli ultimi 5 anni e ha dimostrato di avere una visione di futuro in una società che sta cambiando. Le cose succedono comunque, ma avere alla guida di un’Amministrazione regionale persone capaci ci aiuta a costruire un futuro migliore per i nostri figli». Pagani è ingegnere ambientale ed è attenta al tema dell’inquinamento nella Pianura Padana. «Il piano d’emergenza regionale va migliorato con fondi a disposizione dei comuni per progettare alcuni accorgimenti di contrasto all’inquinamento. Bisognerebbe spostare la bretella tra l’A1e l’A21 che incide molto sulla presenza di polveri sottili in città. E porre un freno alla cementificazione del territorio, per favorire uno sviluppo eco-sostenibile. Siamo un territorio troppo soggetto all’insediamento della grande distribuzione». Pizzarotti è d’accordo. «La legge regionale sull’urbanistica va corretta, serve uno stop all’utilizzo da parte della grande distribuzione di terreno vergine. Ci deve essere un divieto esplicito». I due sono fiduciosi sul voto. «Salvini – ha spiegato Pizzarotti - non rimane qui 5 anni. Vorrei continuare a essere governato da persone capaci. Il Governo nazionale con la Lega ci ha danneggiato impedendoci di fare molte cose a Parma». «Non miriamo a riempire le piazze – ha rimarcato ancora Pagani -, ma parliamo con tutti, uno per uno. Le piazze fanno show, noi parliamo alla società civile e credo che vinceremo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

  • Tenta una rapina al Centro Torri, poi chiama i carabinieri simulando un'aggressione: denunciato

  • CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

Torna su
ParmaToday è in caricamento