Regione, l'Assemblea incontra una delegazione curda: confermato l'impegno per la pace e il rispetto dei diritti umani

Lori: "Grande occasione per proseguire il lavoro delineato con con la risoluzione approvata in assemblea"; Yigitalp: "Questa regione ha una grande storia di resistenza. Vogliamo allargare l'amicizia"

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna conferma il proprio impegno al fianco del popolo curdo per i valori di pace e rispetto dei diritti umani. È quanto è emerso durante l’incontro, avvenuto oggi nei locali del Parlamento regionale dell’Emilia-Romagna in viale Aldo Moro, a Bologna, tra Sibel Yigitalp, ex deputata dell’Hdp (Partito Democratico dei Popoli) nella circoscrizione di Diyarbakir, Barbara Lori e Antonio Mumolo, consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna impegnati sul tema diritti civili.

Sibel Yigitalp, ha raccontato la sua storia e di quanti da anni si battono per vedere riconosciuto al popolo curdo i basilari diritti umani e di rispetto della persona. Tutto in una situazione politica che da decenni non trova spazio per il riconoscimento all’autodeterminazione di questo popolo ‘schiacciato’ tra Iran, Iraq e Turchia.

Dopo il convegno del 2 ottobre 2018, organizzato e tenutosi in Assemblea legislativa e che ha visto la partecipazione di intellettuali, esperti e politici dell’Istituto di cultura curda in Italia, e la risoluzione approvata dal Parlamento regionale lo scorso 18 dicembre che sostiene l’attività in tal senso della presidente dell’Assemblea legislativa Simonetta Saliera, l’incontro di oggi è una nuova e fondamentale trappa per "l’amicizia” tra viale Aldo Moro e il popolo curdo.

"Siamo da tempo al fianco del popolo curdo- ha sottolineato Barbara Lori- e conosciamo le tante problematiche che vive. Ha una situazione geopolitica particolare e difficile visto che si trova tra Iran, Iraq e Turchia. Quella di oggi, dopo il convegno in Assemblea e la risoluzione approvata, è stata un'altra bella occasione per proseguire il lavoro di sostengo e di amicizia con questo popolo".  Mentre Sibel Yigitalp ha rimarcato: "L'Emilia-Romagna è una regione molto importante. Ha una storia di resistenza che conosciamo molto bene. Per questo volgiamo allargare l'amicizia e la collaborazione con questa Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
ParmaToday è in caricamento