Sorbolo-Mezzani, M5s sul territorio: "Priorità alla sicurezza idrogeologica"

Sopralluoghi da parte di portavoce e attivisti nel fine settimana a Sorbolo dove Davide Zanichelli, Jonathan Albiero, Lorenzo Ceci e altri attivisti si sono recati sui luoghi più significativi dal punto di vista delle infrastrutture

Sopralluoghi da parte di portavoce e attivisti nel fine settimana a Sorbolo dove Davide Zanichelli, Jonathan Albiero, Lorenzo Ceci e altri attivisti si sono recati sui luoghi più significativi dal punto di vista delle infrastrutture. 

"Il primo tema fondamentale per nostro territorio è la sicurezza idraulica legata al torrente Enza. Un primo intervento è stato fatto con la pulizia dell'intero tratto tra Sorbolo e Coenzo, grazie anche ai 250.000 € messi a disposizione dal governo a ottobre dello scorso anno. Ma dal Governo sono arrivati alla provincia di Parma anche 3,3 milioni ulteriori per la manutenzione delle strade, e oltre 800.000 euro per la progettazione di opere. A questo punto la provincia non ha più alibi.". Dichiarano in una nota il portavoce e gli attivisti 5 stelle

"La questione sollevata dall'ex sindaco di Sorbolo Cesari sul tappo creato dal ponte di Sorbolo è sicuramente degna di nota, ma non si può tralasciare come l'eliminazione di un cosiddetto "tappo" a monte avrebbe come conseguenza quella di scaricare un quantitativo di acqua maggiore in un tratto a valle che presenta già diversi punti critici fino alla foce dell' Enza. Sarebbe forse ora di smettere di pensare alla sicurezza idraulica come la ricerca di soluzioni che salvano solo il proprio orticello e pensare invece a soluzioni avendo una visione su un tratto più ampio di fiume. 

Altro aspetto importante legato alla sicurezza idraulica, riguarda il sistema di canali presenti sul territorio e nello specifico al tombamento dell'ultimo tratto del canale Parmetta che consentirebbe di far defluire acqua con continuità anche in caso di piena dell'Enza o del Po. Su questo avremo modo di approfondire per poter dare presto una risposta concreta ai cittadini." continuano i pentastellati

"Infine, sul tema della viabilità, il nodo cruciale è rappresentato dal tratto mancante di Cispadana tra Coenzo e Brescello,la cui realizzazione consentirebbe di unire i due tratti già esistenti nella bassa reggiana e nella bassa Parmense. Come abbiamo ribadito più volte la realizzazione di questo tratto consentirebbe di alleviare il problema del traffico dal centro abitato di Sorbolo e, contestualmente, anche Mezzani avrebbe un notevole vantaggio in quanto oggi il centro abitato è circondato da un reticolo di strade che, fra argini e ponti con limiti di portata, obbligano i mezzi pesanti a percorrere diversi km in più per raggiungere o per uscire dal territorio. 

Il nostro appello è rivolto quindi al presidente della Regione Bonaccini, in quanto il nodo è fermo proprio a causa delle scelte politiche della Regione che ha la competenza sull'opera incompleta. Purtroppo il PD regionale rimane affezionato al progetto dell'autostrada regionale Cispadana, dai costi esagerati e a pedaggio, tenendo così vincolate delle opere più semplici e molto più utili per il territorio.
Il tratto di Cispadana Coenzo-Brescello andrebbe svincolato dal progetto di autostrada regionale Cispadana fermo da decenni, e realizzato singolarmente. E al più presto.

Il Movimento 5 Stelle si oppone alle opere pagate con soldi pubblici convenienti solo per i costruttori e concessionari, ma ha dimostrato di dare il proprio contributo per le opere di manutenzione e per quelle che servono, come il completamento del tratto stradale Coenzo-Brescello. Ma serve che Bonaccini collabori perchè il tratto è di competenza regionale." Concludono i pentastellati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Porporano: fiamme all'interno di un appartamento

  • Incidenti stradali

    Motociclista cade su un sentiero a Varsi: 75enne trasportato in elicottero al Maggiore

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento