Tagli alle pensioni per 28 mila parmensi? Pizzarotti: "Governo doveva abolire la povertà, abolisce la crescita"

L'opinione del sindaco di Parma

“Eccolo il conto salato del populismo di Lega e 5 Stelle. Salvini e Di Maio dovevano abolire la povertà, invece aboliscono la crescita” Commenta così il sindaco Pizzarotti le notizie stampa dei tagli alle pensioni che si prospetterebbero per 28 mila cittadini di Parma e provincia, denunciati dalla Cisl. Il sindaco continua: “In un anno di governo, come dicono loro, il vento è cambiato ma in peggio: - tagli agli investimenti sulle periferie delle città; - tagli alle pensioni medie; - tagli ai Comuni; - tagli al trasporto pubblico; - probabile aumento dell'iva; - Italia in recessione economica. Daranno la colpa al Nuovo Ordine Mondiale, potete giurarci. Invece la verità è meno fantasy: non sanno quel che fanno, o peggio, fanno solo azioni elettorali, ipotecando il futuro degli Italiani non meglio di chi li ha preceduti. Serve un'Italia forte in un'Europa unita, non un'Italia debole in un'Europa divisa”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

  • Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Torna su
ParmaToday è in caricamento