Parma: Hal, l’esoscheletro che si collega al sistema nervoso per la riabilitazione di chi ha lesioni spinali

Il 9 marzo il Centro San Girolamo in collaborazione con Cyberdyne illustrerà a Parma le funzionalità straordinarie di questo strumento assistivo al cammino

Un passo avanti nel futuro, reso possibile per chiunque grazie ad una tecnologia straordinaria, e fino a qualche anno fa ipotizzabile solo a livello di fantascienza. È quello che consente HAL (Hybrid Assistive Limb), l'esoscheletro assistivo al cammino più avanzato al mondo, il quale si collega direttamente al sistema nervoso di chi lo “indossa”, aiuta a camminare, e restituendo gli impulsi ricevuti porta anche a ricostruire connessioni nervose. HAL sarà al centro di un evento di presentazione a Parma, sabato 9 marzo, alle ore 17 al Centro San Girolamo (stradello San Girolamo 6/a), esclusivista per l'Italia di questo strumento prodotto dalla azienda giapponese Cyberdyne, che consente di affrontare percorsi di riabilitazione al cammino per persone con problemi motori legati a ictus o lesioni midollari, per migliorare la propria autonomia.

Lo descrive il dottor Francesco Chiampo, del Centro San Girolamo, con una lunga esperienza nel settore della riabilitazione e un curriculum che vanta due lauree in fisioterapia, un master in management sanitario e uno in mental coaching: “L’esoscheletro Hybrid Assistive Limb – HAL rappresenta oggi, anche secondo la certificazione FDA (Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari, sanitari e farmaceutici) l’esoscheletro più avanzato al mondo, e offre una possibilità in più alle persone affette da patologie del sistema nervoso quali ictus, Parkinson e sclerosi multipla, oltre alle lesioni midollari. Sui uscoli e la pelle del paziente vengono applicati elettrodi che captano la sua volontà di muoversi. Questi segnali bioelettrici arrivano al software di HAL che li amplifica e dà assistenza al cammino. Ciò che avviene in seguito è ancor più sorprendente: i segnali bioelettrici raccolti sul paziente in movimento vengono rimandati al suo cervello, e questo porta alla ricostruzione delle  connessioni nervose”.

Il programma dell'evento del 9 marzo prevede alle ore 17 il saluto di benvenuto, e alle 17.15 l'intervento di Francesco Chiampo su “Lo scenario della riabilitazione in Italia”. Seguirà alle 17.30 l'importante relazione di Yoshihiro Yasunaga, general manager di Cyberdyne, e successivamente l'illustrazione delle funzionalità e potenzialità dell'esoscheletro da parte della dottoressa Laura Ganapini, fisioterapista. Infine la dimostrazione pratica dell'esoscheletro con la dottoressa Ilaria Masera, anche lei fisioterapista. La giornata si concluderà con un aperitivo. Per informazioni: www.centrosangirolamo.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

  • Lista delle 20 città più belle d’Italia: Fontanellato all'ottavo posto

Torna su
ParmaToday è in caricamento