Mal di pancia? Come combattere i malesseri da primo giorno di scuola

L'inizio di un nuovo anno scolastico può provocare ansia e agitazione nei bambini e nei ragazzi, ma bastano pochi giorni per riadattarsi

Primo giorno di scuola e mal di pancia

Insieme al primo giorno di scuola arriva anche lui, il mal di pancia. E' molto frequente nei bambini e nei ragazzi - soprattutto quelli che iniziano nuovi cicli - avvertire dolori alla vigilia di un nuovo anno scolastico. Niente paura, nella maggior parte dei casi si tratta di normalissima agitazione e basta qualche giorno per riadattarsi alla normalità, un po' di più per ambientarsi in un nuovo percorso intrapreso, ma comunque niente allarmismi. Se poi questi disturbi non si risolvono è bene segnalarli al pediatra.

Ritrovare gli amici

Questa è la prima cura per il mal di pancia. Il bambino deve solo riabituarsi alla routine - dimenticata in estate - e insieme ai compagni di scuola è certamente più semplice. E' bene favorire gli incontri anche al di fuori dell'orario scolastico, per stimolare il ritorno alla quotidianità scolastica e favorire i rapporti interpersonali, fondamentali per i giovanissimi.

Comunicare

E' fondamentale parlare con il bambino, sia prima il rientro a scuola che nei primi giorni, farsi spiegare cosa lo preoccupa e tranquillizzarlo, anche accontentandolo se avanza delle richieste, basta che queste non entrino in conflitto con il rendimento scolastico o la frequenza. Flessibilità e morbidezza all'inizio possono fare la differenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alimentazione e sonno

Oltre al mal di pancia potrebbe presentarsi anche la mancanza di appetito, che ovviamente va fronteggiata, magari preparando al bambino i suoi piatti preferiti (ma senza sgarrare troppo). Una corretta alimentazione è fondamentale, così come il sonno, che sempre in questi giorni delicati potrebbe essere disturbato. In questo nessuna flessibilità: 8 ore di sonno sono indispensabili.

Compiti per le vacanze, che guastafeste: come farli in poco tempo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento