← Tutte le segnalazioni

Disservizi

J'accuse

PARMA AFFITTASI-SVENDESI O PARMA CANTIERE MA ANCHE PARMA SPACCIO E VIOLENZA UGUALMENTE: PARMA PIENA DI IMMONDIZIA E PERCHE’ NO… PARMA ABBANDONATA… MA PRIMA, PARMA USATA …PARMA CHE STA MORENDO… Gentili Direttori, chiedo cortese ospitalità al fine di evidenziare anche al di fuori delle mura cittadine la triste realtà che sta vivendo la nostra bella Parma. Città profumata di violetta che ha conosciuto i fasti di una corte raffinata e cosmopolita di cui andiamo ancora fieri ora è ridotta ad immondezzaio fisico e morale da chi dovrebbe ben governarla e invece la sfrutta solo per le proprie ambizioni politiche e di comodo. Si sta spopolando a scapito di etnie che nulla hanno a che fare con le solide tradizioni e la voglia di curare e preservare la bellezza antica di cui è tanto ricca. Sta morendo perché più nessuno desidera investire lasciando a quei pochi sfruttatori la possibilità di ingrassare con la complicità di joker fedeli… Attività commerciali che piangono i loro investimenti e per tutto quello in cui hanno creduto ma che nessuno ascolta perché chi dovrebbe farlo ha altre priorità … prima su tutte la VISIBILITA’ in vista di Parma 2020 dove è previsto che, come al solito, si trasformi la città in uno splendido contenitore che racchiude all’interno carcasse putrefatte. Ma l’importante è che non si vedano da fuori e nemmeno se ne senta l’olezzo. Concludo con una frase, che descrive bene l’idea di come la nostra bella città è nel cuore dei suoi abitanti, scritta da Marcel Proust nel volume “La Strada di Swann” : «Il nome di Parma, una città dove desideravo più andare da quando avevo letto “La Certosa” mi appariva compatto, liscio, color malva e morbido, se mi si parlasse di una casa qualunque di Parma nella quale sarei stato ricevuto, mi si causava il piacere di pensare che abiterei una residenza liscia, compatta, color malva e morbida, che non aveva relazione con le residenze di nessun'altra città d'Italia.» Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti. Maria Luisa Panza Str. Ferdinando Maestri, 5 43121 Parma Autorizzo il trattamento dei miei dati personali in base all'art. 13 del D. Lgs. 196/2003

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ParmaToday è in caricamento