Vigilia con il Bologna, D'Aversa: "Abbiamo un obiettivo da raggiungere"

"Vediamo a che punto sarà Inglese che non si è allenato oggi. Ma vediamo se sarà il caso di utilizzarlo 15-20 minuti"

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Dal nostro inviato
PARMA - La vittoria dell'Empoli sicuramente non ha dato a Roberto D'Aversa motivo per sorridere. Il tecnico crociato si presenta al Tardini, dove alle 18 parte la squadra per raggiungere Bologna, con un po' di ottimismo in più, visto che tra i convocati (anche se non al meglio) ci sarà Roberto Inglese, oltre a Gagliolo: "Riccardo oggi ha fatto un allemanento al completo, Grassi non è ancora utilizzabile perché non ha avuto il via libera per giocare ma partirà con noi perché vuole stare vicino alla squadra. In questo momento c'è bisogno di tutti. Inglese invece non si è allenato oggi, ma vediamo domani. Se avrà almeno 15-20 minuti di autonomia. Il nostro compito domani è quello di andare a ottenere una matematica salvezza, abbiamo l'obbligo di giocare per vincere. Sarà comunque una partita importante, sentita, davanti a un pubblico nutrito che aspetta di vedere una gara combattuta. E' un derby, è sentito. Noi dobbiamo cercare di ottenere il massimo dalla partita di domani, al netto di qualche problema. Vero è che il Bologna ha avuto tante difficoltà nell'arco della stagione, ma ha cambiato allenatore, è una squadra coraggiosa, aggressiva, accetta la parità numerica dietro. Siamo abituati a certe situazioni, ci possono mancare dei giocatori, ma ho fiducia nel gruppo. Domani chi scenderà in campo sarà motivato. Abbiamo dimostrato di tirare fuori il meglio quando siamo in difficoltà, domani mi aspetto una buona risposta da chi ha giocato meno.  Di fronte avremo una squadra molto aggressiva, una squadra coraggiosa che pressa alto. Anche in alcune partite dove hanno perso hanno fatto veramente grandi gare. Sappiamo quali sono le lacune della squadra avversaria e li dobbiamo insistere. Abbiamo lavorato sull'intensità, il Bologna è una squadra molto fisica. Sarà importante avere intensità. Ceravolo? E' uscito tra qualche fischio, va bene, ma non tutti sanno che ha giocato con un solo allenamento nelle gambe. Spero che lui possa essere decisivo, qualora decidessi di farlo giocare".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Un uomo minaccia di lanciarsi dal viadotto: fermato all'altezza di Fontevivo

  • Inciampa, cade e viene attaccata dai rottweiler del figlio

  • Scatta l'obbligo di gomme da neve sulle strade provinciali

Torna su
ParmaToday è in caricamento