Esposito, si aspettano news dall'Inter: sondato anche Favilli

Il nome nuovo per l'attacco è quello del genoano di 22 anni. Per lui meno di 300' in campionato

Andrea Favilli - foto Ansa

L’obiettivo principale del Parma rimane sempre Sebastiano Esposito. L’attaccante dell’Inter, chiesto ufficialmente dal direttore sportivo Daniele Faggiano e individuato come sostituto ideale per rimpiazzare in lista Roberto Inglese (per lui probabilmente la stagione si è chiusa in largo anticipo), resta legato a doppio filo alle operazioni di mercato in entrata che l’Inter farà da qui al 31 gennaio, giorno di chiusura di un mercato che vede il Parma lavorare su più fronti.

L’intento è quello di rinforzare la squadra, evitando così di incappare nel brutto girone di ritorno dello scorso anno, che non ha mai messo a repentaglio la salvezza, arrivata però matematicamente solo alla penultima giornata. L’obiettivo di quest’anno è identico rispetto a quello dello scorso, ma per raggiungerlo più in fretta Roberto D’Aversa ha bisogno di gente affidabile, di una rosa più profonda. Era questa una delle prime condizioni chieste dal tecnico al momento del rinnovo del contratto con il Parma. La proprietà gli ha affidato – assieme a Faggiano – questo progetto triennale da portare avanti con un mix di giocatori. Esperti e giovani da valorizzare per il raggiungimento dei paletti piantati otto mesi fa.

Non era previsto un ritorno sul mercato dopo Jasmin Kurtic, malgrado il tecnico avesse chiesto un rinforzo per reparto. La posizione di classifica, il Parma è settimo, e il recupero di gente come Karamoh previsto a breve e Inglese erano da considerare come dei rinforzi. I piani sono saltati per via del brutto guaio capitato a Bobby English, giocatore imprescindibile per gli schemi di D’Aversa. Che adesso valuta, assieme al ds e alla proprietà, tutte le opzioni per sostituirlo.

Quello di gennaio è un mercato difficile, senza grosse pretese, fatto soprattutto da occasioni. Dovrà essere bravo Faggiano da qui al 31 a non farsene scappare. Esposito, come detto, è una di queste. Anche per il talento dell’Inter il direttore sportivo crociato si è mosso in anticipo. Il profilo è uno dei più graditi a Roberto D’Aversa, ma il suo destino è inevitabilmente legato a quello di Giroud (o Llorente). Se entrasse uno dei due, l’Inter lascerebbe partire il ragazzo con destinazione Parma. L’affare è già apparecchiato: prestito secco per 18 mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma Faggiano, con la paura di rimanere a mani vuote, si sta guardando intorno: diversi i discorsi intavolati con le squadre. Uno riguarda anche Andrea Favilli, 22enne del Genoa che sta trovando poco spazio con il grifone. Prima punta, il ragazzo è stimato dallo staff tecnico, oltre che dal direttore sportivo che aveva provato a trattarlo anche in passato. Arriverebbe con la formula del prestito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

Torna su
ParmaToday è in caricamento