Da Kucka a Inglese: quattro giocatori che servono al Parma

Il tecnico del Parma Roberto D'Aversa si aspetta di più da tutta la rosa. Ma in particolare da qualche giocatore che fino ad ora ha tradito le attese

Roberto Inglese con Cornelius e Gervinho - foto Ansa

Da Kucka a Inglese, il Parma chiama. E Roberto D’Aversa si attende una risposta. Fino a qui il cammino dei crociati è senza dubbio positivo, a parte qualche frenata o incidente di percorso (vedi il secondo tempo di Roma o la partita con la Spal) che il tecnico non ha digerito. Il suo malcontento è stato manifestato al gruppo che ha recepito e si è messo a lavorare per sterzare e rimettersi in carreggiata per evitare sbandate. E’ stata la settimana del confronto dopo la Spal, quella in cui l’allenatore ha guardato in faccia i suoi ragazzi, dai quali pretende di più. Sono tutti sotto esame ma in ventuno giorni (tanti sono i giorni che vanno dal Genoa alla prossima sosta) qualcuno lo sarà di più. Perché avrà qualcosa da dimostrare oppure dovrà giocarsi bene la sua seconda possibilità. E tra questi almeno quattro giocatori potrebbero figurare in questo elenco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento