Frosinone-Parma 3-2 LE PAGELLE | Siligardi top, Gobbi scellerato

Bene l'esterno, male il terzino. Ceravolo riprende la partita

Luca Siligardi - foto Ansa

Dal nostro inviato
FROSINONE - Ecco le pagelle di Frosinone-Parma 3-2. 

Sepe 5,5 – Incolpevole sui gol del Frosinone, fortunato sulla traversa di Pinamonti. Coraggioso quando si avventura nel dribbling. Bravo in qualche uscita, controlla male una palla dalla quale scaturisce l’azione finale. Incredibile

Gazzola 6 – Non giocava titolare dalla partita di Firenze. Il Parma aveva vinto allora, oggi combatte e porta a casa un buon voto. Comincia terzino, fa il quinto nel cambio modulo, a tratti lavora da mezzala ed esce senza ossigeno.

78’ Bastoni 5,5 – Entra per dare man forte, passare a cinque e serrare i ranghi. Commette quasi un rigore su Cibsah e aiuta poco.

Sierralta 5,5 – Acerbo, primo tempo anonimo come quello dei compagni che non riscono a trovare le distanze. E lui si allontana dal riferimento. Sorpreso dal mancato controllo di Trotta, in occasione del primo gol di Pinamonti, il difensore non riesce a trovare le contromisure per arginare gli attacchi di un Frosinone che vuole prendersi la partita. Nel secondo tempo non rischia tanto.

Iacoponi 5,5 – Occupa tutti i ruoli: centrale di sinistra, primo di destra nella difesa a tre. Finisce arrembando, da terzino. Ma cade con i compagni sulla beffa al minuto 10 3’ e si perde Pinamonti sul gol.

Gagliolo 5,5 – Sporco, chiude con il sangue alla testa come aveva chiesto D’Aversa ma senza portare a casa i tre punti. Meglio da centrale a tre che da esterno. Finisce in apnea ma quando sembrava volgere tutto al termine, cade il castello.

Kucka 5,5 – Si perde Valzania, non lo vede mai nel primo tempo e gli va via anche quando fa gol. Si riassesta, nel secondo tempo, quando D’Aversa passa a due in mezzo al campo. Più equilibrio, più sostanza. Meno brillantezza e fosforo.

Scozzarella 5 – Non entra mai in partita. Surclassato dai centrali di centrocampo del Frosinone, riesce poco a giocare a calcio. Zero verticalizzazioni, zero gioco. Non riesce a emergere.

65’ Gobbi 4,5 – Se gli avessero detto che a un soffio dalla fine sarebbe andata a finire così, come è andata a finire… . Una sciocchezza che difficilmente dimenticherà: che bisogno c’era di affondare su Paganini? Lui che rinvia pure male, tra l’altro nell’azione del gol.

Barillà 6 – Il gol di fondoschiena, tanta corsa, qualche errore e la rete del 3-2 divorata. Questo è Nino, che torna e fa bene al centrocampo di D’Aversa.

Siligardi 7 – Il giocatore che emerge di più in campo per qualità tecnica. Fa tutto lui nel Parma: si guadagna il rigore trasformato da Ceravolo e avvia l’azione della rete di Barillà. Se lui si eclissa, il Parma scompare.

Schiappacasse 5 – Leggero, il ragazzo vola con due spallate ma c’è da dire che da centro boa è inesistente anche perché non la vede mai. Il Parma nel primo tempo non gioca e lui esce senza rimpianti.

51’ Ceravolo 7 – Entra, dà peso all’attacco, calcia il rigore del 2-2 momentaneo e tiene palla. Offre ai compagni occasioni gettate e si distingue per voglia e lotta. Peccato per l’epi

Sprocati  6 – Ha sulla coscienza un passaggio sbagliato per Siligardi e qualche palla gestita male. Per il resto tanto lavoro sporco, prima da esterno e poi da trequartista. Leggero sotto porta, poteva essere la sua serata, è stata quella di Ciofani, ma non ha demeritato.

D’Aversa 6 – Senza Biabiany, Inglese e Gervinho, ha perso Bruno Alves strada facendo e Ceravolo era a mezzo servizio, arriva a un minuto dalla quasi salvezza. E perde. Le cause della sconfitta verranno individuate dopo, a mente fredda. A caldo, bisogna dire che D’Aversa ha utilizzato otto giocatori reduci dalla B più Sepe, Bastoni, Gobbi e Scozzarella, Sprocati e Schiappacasse. Ma la tenuta psico-fisica dei suoi ha tradito. Sinceramente è stato più l’aspetto mentale che quello fisico, ma perdere al 103’ fa male. Malissimo.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stalker si apposta sotto casa di una ventenne: tunisino arrestato

  • Cronaca

    A tu per tu con i ladri: attimi di terrore a Borghetto di Noceto

  • Attualità

    Finanza: muore a 42 anni il Tenente Colonnello Luigi Petese

  • Cronaca

    Torrile, vandali distruggono la vetrina della palestra e danneggiano il distributore automatico

I più letti della settimana

  • Tigotà apre a Parma lo store più grande della città

  • Un cane gli sporca i pantaloni, chiama la polizia ma è irregolare: 49enne rimpatriato in Nigeria

  • Bimba di 10 mesi muore nel sonno a Colorno: abitazione sotto sequestro

  • Ecco cosa fare a Pasqua a Pasquetta

  • Maxi tamponamento tra 4 auto e un furgone in via Emilia: ferito un 37enne di Fontanellato

  • Pizzarotti: "Ecco perchè non farò un selfie con Greta Thunberg"

Torna su
ParmaToday è in caricamento