MERCATO - Da Balotelli a Grassi, passando per i giovani

D'Aversa al Tardini insieme a Tarozzi ha visto la semifinale scudetto del Torneo Primavera 1

Daniele Faggiano e Roberto D'Aversa - foto parmacalcio1913.com

Com’era prevedibile, anche in vacanza Roberto D’Aversa continua a pensare al calcio. E al Parma che verrà. Fino a qui niente di nuovo. A stretto contatto con il direttore sportivo Daniele Faggiano, volato a Ibiza (prima di andare a Formentera) dove c’è da qualche giorno anche Alessandro Lucarelli, il tecnico sta cercando di capire quale squadra gli sarà affidata e quanti giocatori avrà a disposizione prima dell’8 luglio, giorno deputato per la partenza verso il ritiro di Prato allo Stelvio. Intanto, di ritorno dall’isola iberica, il tecnico crociato ha fatto tappa a Parma, sede della semifinale scudetto del Torneo di Primavera 1 per guardare da vicino con il suo vice Andrea Tarozzi i talenti di Atalanta e Torino. Evidentemente nel piano di programmazione e consolidamento del nuovo corso c’è anche l’idea di andare a scovare qualche talento da visionare. Giocatori come Kulusevki e Da Riva sponda Atalanta, Millico e Rauti lato granata, piacciono un po’ a tutti. Probabile che nella corsa si sia inserito anche il Parma, che si è dato appuntamento a casa sua per cercare di fare un po’ il punto del mercato.

La prima questione è legata al portiere. I contatti con Gigi Buffon sono stati molto timidi. Un sondaggio per capire le intenzioni del numero uno che è rimasto sulle sue perché non sa se smettere o andare avanti. Economicamente sarebbe un’operazione insostenibile, a meno che Gigi non si riduca sensibilmente il netto e abbracci l’idea di un romantico ritorno. Per questo la pista che porta all’altro Gigi, Sepe, resta più probabile. Viviano e Mirante sono più defilati. Il Parma sta lavorando a un ritorno che si formalizzerà solo a luglio, quando scadrà il prestito. Faggiano lavora per ottenerne un altro, così come sta lavorando per Grassi. Una settimana fa ci sarebbe stato un incontro (come vi abbiamo raccontato) servito a sbloccare la situazione legata al centrocampista, imprescindibile per D'Aversa. Davanti l’altra suggestione si chiama Mario Balotelli. Ma solo a determinate condizioni. Il giocatore è un obiettivo di mercato, Faggiano lo ha più volte confermato pubblicamente. La proprietà però, che ha dato l’ok alla trattativa solo se verrà fatta a cifre ‘contenute’, non si sbilancia. Balotelli, nel caso in cui accettasse Parma, arriverebbe a costo zero, pertanto la mediazione avrebbe un costo ulteriore. Sempre ammesso che decida di tagliarsi lo stipendio. In maniera sensibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Blitz contro l'Ndrangheta nel parmense: sequestrati 9 milioni di euro di beni a due imprenditori

  • Usò il collare elettrico fino a provocare la morte del cane: condannato allevatore 47enne di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento