Napoli-Parma 1-2 LE PAGELLE | Gervinho top, Iacoponi distratto

L’ivoriano trascina i suoi, il difensore si fa beffare da Milik

Foto Ansa

Ecco le pagelle di Napoli-Parma 1-2:

Sepe 7 - Passa il primo tempo a vedere il Napoli arrivare da destra e sinistra. Prega e gli va bene su Zielinski e Insigne, quando attaccano centralmente i suoi ci leggono poco. Si supera su Insigne e Milik, ma deve arrendersi al polacco dimenticato da Iacoponi. 
 
Darmian 6 - Si addormenta sul taglio di Insigne che quasi gli costa il gol. Spinge poco, dalla sua ha Insigne da marcare, non vive tranquillo, finisce per fare l’esterno alto. 

Iacoponi 5 - Esce troppo presto forse sull’occasione di Zielinski, è in difficoltà quando giocano veloce.
Surclassato da Milik in occasione del 1-1. 

Bruno Alves 6,5 - Si immola su Fabian Ruiz, salva un gol già fatto, poi impera sui palloni alti: quando c’è da lottare non si tira indietro.

Gagliolo 6 - Dal suo lato c’è una batteria niente male: Di Lorenzo, Fabian Ruiz e Callejon: tiene ma non troppo, si salva come sa sui tagli esterni.

Hernani 6 - Non segue Zielinski e per poco lo beffa, meglio da mezzala sinistra. Qualche buona giocata ma anche lui si perde nel traffico. 

Brugman 6 - È quello più in difficoltà nel reparto centrale, almeno nel primo tempo. Non mette ordine, non scherma e si fa imbucare. Nella ripresa riesce a schermare di più e a tirarsi fuori dalla mischia. 

Barillà 5,5- Corre e lotta come sempre ma anche lui nel primo la vede poco: il maggiore dinamismo lo aiuta di più rispetto a Hernani. Esce dopo aver stretto i denti. 

66’ Grassi 5,5 - Entra per spezzare il ritmo e ragionare. Qualcosa si vede ma è sempre poco. 

Kulusevski 6,5 - Gol a parte, va in difficoltà quando deve fare il centravanti. Tiene pochi palloni, fa il possibile. Lucido fino al 94’ quando serve a Gervinho una palla da spingere in porta. 

Cornelius sv - Dura troppo poco ma entra nell’azione del gol senza quasi volerlo. Esce per l’ennesimo problema fisico 

17’ Sprocati 5 - Impalbabile, dalla sua parte si gioca poco, ma quando si va non si sfonda mai. Esce per fare spazio a Pezzella. 
77’ Pezzella sv - Partecipa alla causa. 

Gervinho 7,5 - Sembra bivaccare, ma appena si accende sono guai. Il palo, altre accelerazioni, il sinistro salvato da Meret. Predica nel deserto e fa la fase difensiva. Corre tantissimo, spreca ma trascina i suoi. Un giocatore decisivo. 

D’Aversa 6,5- Fortunato non è, almeno non dal punto di vista degli infortuni. Ma vince, vince con sacrificio, grazie a un giocatore come Gervinho e a una squadra che per lui dà l’anima. Organizzazione e maturità. Supera il Napoli in classifica  e si piazza settimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

Torna su
ParmaToday è in caricamento