Napoli-Parma LE ULTIME | Scelte obbligate per D'Aversa, Brugman in regia

L'infortunio di Kucka limita maggiormente la rosa: Grossi l'unico ricambio in mezzo

L’emergenza continua in casa Parma ha mietuto un’altra ‘vittima’ illustre. Probabilmente privando la squadra di quello che in questo momento sembrava essere l’uomo migliore, per carisma, impatto sulla partita, forza e capacità di far pendere i duelli dalla propria parte. Juraj Kucka, l’eroe di Genova, deve arrendersi a una lesione di primo grado al polpaccio, l’ennesima che si fa strada tra i muscoli dei calciatori del Parma, roba simile a quella che ha messo fuori gioco anche Scozzarella. Se non altro, nella testa di D’Aversa, ha fugato i ‘dubbi’ che poteva avere in mezzo al campo, costringendolo a puntare sugli unici disponibili al 100%, si fa per dire.
Senza lo slovacco, e con Grassi non al meglio della condizione fisica, davanti alla difesa ci giocherà Brugman con molte probabilità, come a Genova. Con la Samp era toccato all’uruguaiano di Rosario fare la guida di un centrocampo che - perso Kucka, ha perso peso e forza -. A Napoli il reparto potrebbe essere uguale a quello visto contro la Samp nel secondo tempo, con Hernani che cresce e si mette a randellare in mezzo. Al resto ci pensa Barillà, un altro che sta giocando stringendo i denti da un bel pezzo e che domenica è stato elogiato pubblicamente un po’ da tutti. 
Se la forza del Parma è quella di sapersi esaltare in mezzo a una selva di difficoltà, a Napoli si può provare l’ennesima impresa di una squadra attesa da una partita attenta, accorta in fase difensiva e pulita quando ha la palla. In uscita, per favorire la fase di transizione, bisognerà essere il più precisi possibili per cercare di tessere linee di passaggio che innescheranno Gervinho, senza gol da Firenze. Davanti con l’ivoriano ci saranno Kulusevski e Cornelius, mentre in difesa Bruno e compagni avranno un bel da fare contro Milik, fresco di tripletta in Champions. Il polacco resta da valutare, per la lunga inattività, ai suoi lati tornano Callejon e Insigne, con Zielinski a fare la mezzala. Uno dei due è pronto a schermare il play del Parma. 
D’Aversa ritrova il suo amico Gattuso, ai tempi del Milan un po’ il suo mentore. L’anno scorso, nel doppio impegno con i rossoneri, il suo Parma maturò solamente un punto, quello decisivo per la salvezza conquistata poi con la vittoria contro la Fiorentina in casa. Probabilmente Rino è l’avversario più duro da affrontare in questo periodo, con l’emergenza che limita le scelte e che, nello stesso tempo, dovrebbe esaltare il Parma. 
PROBABILI FORMAZIONI
NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All: Gattuso
PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. All: D’Aversa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento